La famiglia Joestar vi aspetta su Netflix


Netflix ha reso disponibili le prime due stagioni animate de Le bizzarre avventure di JoJo. Scopriamo insieme i dettagli!

Le bizzarre avventure di Jojo Netflix

Dal Primo marzo 2020, la piattaforma Netflix ha aggiunto al suo catalogo le prime due stagioni animate de Le bizzarre avventure di JoJo, trasposizione del manga omonimo del Maestro Hirohiko Araki da noi per Edizioni Star Comics. In attesa che tutte le stagioni vengano rese disponibili, scopriamo insieme quali cicli narrativi della famiglia Joestar riguardano le prime due serie.

Nel 2012 vide la luce l’ambizioso progetto della David Production. Quest’ultima, con il suo direttore delegato Naokatsu Tsuda, decise di trasporre per intero ogni singola saga del grande successo di Araki.

I primi 26 episodi dell’anime, la prima stagione, sono la trasposizione di due cicli: Phantom Blood e Battle Tendency. I nove episodi iniziali sono ambientai nell’Inghilterra di fine ‘800 e ripercorrono l’incontro tra Jonathan Joestar e Dio Brando. Gli episodi dal 10 al 26 ci conducono avanti nel tempo, nel 1938 per l’esattezza, e troveremo come protagonista Joseph Joestar (successore di Jonathan) che dovrà vedersela con gli Uomini del Pilastro girando per il mondo: dagli USA al Messico, dall’Italia alla Svizzera.


Le bizzarre avventure di Jojo Netflix

Sono invece 48 gli episodi della seconda stagione. Il ciclo narrativo è forse uno dei più famosi per la comparsa degli stand, i poteri derivanti dall’energia spirituale e psichica, nella saga della famiglia Joestar. Stiamo ovviamente parlando di Stardust Crusaders. Siamo nel 1986, il protagonista del ciclo è Jotaro Kujo (nipote di Joseph) e gli eventi narrati sono collegati direttamente all’epico scontro da Jonathan e Dio Brando.

Allo stato attuale, le stagioni de Le bizzarre avventure di JoJo coprono sino a Vento Aureo, il quinto arco narrativo ambientato totalmente in Italia. L’opera di Hirohiko Araki costituisce un vero fenomeno di massa che continua ad appassionare milioni di fan sparsi per il mondo.  Netflix ha deciso di non doppiare l’anime che viene trasmesso rigorosamente in lingua originale con i sottotitoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *