Kyoto Animation – Uomo dà fuoco agli studios, 24 morti e molti dispersi

Follia in Giappone: un uomo ha lanciato del combustibile nel palazzo della Kyoto Animation urlando «Andate all’inferno». Almeno 35 i feriti, una trentina i dispersi
Non sappiamo per quale motivo un 41enne, alle 10:35 di oggi (ora locale, in Italia l’1:30 del mattino) ha appiccato un incendio negli studi della Kyoto Animation, la casa di produzione di anime molto popolari quali K-ON!, Violet Evergarden: the Movie e A Silent Voice: The Movie.
Al momento, le notizie che abbiamo parlano di almeno 24 persone, delle circa settanta che si trovavano al lavoro in quel momento, morte nel rogo; altre 35 sono state portate in ospedale con ustioni e lesioni gravi. Ci sono ancora dei dispersi, «una trentina» secondo le ultime notizie diffuse dalla polizia.

Kyoto Animation – L’incendio

Il Corriere della Sera ha ricostruito l’accaduto:

Il rogo si è sviluppato su tre piani, e le immagini sono impressionanti: i vigili del fuoco hanno impiegato più di due ore a domare l’incendio. Attorno alle tre e mezzo locali l’uomo, già arrestato dalla polizia di Kyoto che per ora lo mantiene anonimo, sarebbe entrato alla reception con una tanica di liquido infiammabile aperta, urlando «Morite» e «Andate all’inferno». Il rogo sarebbe stato appiccato in pochi secondi: il tempo di versare a terra il contenuto della tanica e darvi fuoco. Anche l’arrestato, i cui rapporti con la Kyoto Animation non sono ancora stati resi noti (era un ex dipendente?), ha riportato ustioni su tutto il corpo ed è ora agli arresti in ospedale.

Se dovessero arrivare aggiornamenti durante la giornata, ve ne daremo conto immediatamente. 

Commenti