Jeremy Renner: «Queste oltre 30 ossa rotte diventeranno più forti»

L’attore californiano, finalmente a casa dopo il grave incidente di Capodanno, ha iniziato la riabilitazione. Intanto, anche Chris “Cap” Evans gli fa gli auguri. A suo modo.

Jeremy Renner sta meglio. È a casa e ha iniziato la riabilitazione. Lo scopriamo grazie a un suo post su Instagram, dove aggiorna i fan e li ringrazia, ancora una volta, per il caloroso supporto:

«Gli allenamenti mattutini, i propositi hanno cambiato tutto questo particolare nuovo anno….Tato dalla tragedia per tutta la mia famiglia e rapidamente trasformatosi in amore. Voglio ringraziare TUTTI per i messaggi e l’attenzione per me e la mia famiglia…Tanto amore e apprezzamento per tutti voi. Queste oltre 30 ossa rotte si ripareranno, diventeranno più forti, proprio come l’amore e il legame con la famiglia e gli amici si approfondiscono».

Come ormai ben sappiamo, l’interprete di Hawkeye nel Marvel Cinematic Universe è stato vittima di un gravissimo incidente il giorno di Capodanno, a causa di uno spazzaneve che lo ha travolto nei pressi della sua residenza sul Lago Tahoe, in Nevada.

Dopo diversi interventi chirurgici (e ne seguiranno altri) è stato intanto trasferito a casa, vicino ai suoi cari, dove inizierà un lungo percorso riabilitativo. Sebbene sembra che ci vorranno circa due anni prima di tornare alla normalità, l’attore è ottimista e i toni iniziano a essere più lievi.

Chris Evans, che ha vestito i panni di Capitan America nella Infinity Saga del MCU, ha replicato a Renner su Twitter con un simpatico post in cui scrive:

«Questo figlio di putt**a è forte. Qualcuno ha controllato come sta lo spazzaneve?»

Sembra, infine, scongiurata la paventata amputazione di una gamba. In bocca al lupo Jeremy!


Sfoglia tutti i film recensiti da MegaNerd!
Avatar photo

RobyOne

Facebook Meganerd
Le mie passioni sono i comics, i paradossi temporali e il Commodore 64. Leggo fumetti da quando ero un tenero bimbo biondo. Oggi sono uno scontroso nerd attempato. Problemi?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *