Jean-Jacques Sempé – Addio al Maestro dell’illustrazione francese

Ci lascia uno dei grandi maestri dell’illustrazione, Jean-Jacques Sempé, celebre per le copertine realizzate per The New Yorker

Il mondo dell’arte piange uno dei suoi pilastri: Jean-Jacques Sempé, maestro del disegno umoristico, è morto giovedì 11 agosto all’età di 89 anni. A darne l’annuncio la moglie Martine Gossieaux Sempé.

Nato a Pessac, Sempé era famoso per le sue splendide illustrazioni, caratterizzate da un tratto stilizzato spesso valorizzato con l’acquerello, che rappresentavano quasi sempre ampi spazi con figure talvolta piccolissime, paesaggi e biciclette (una delle sua grandi passioni).

Sempé, da giovane, ha lavorato come corriere nella Gironda consegnando vino e, dopo aver mentito sulla sua età, si arruolò nell’esercito francese, esattamente nel 1950. Dopo il congedo, si trasferì a Parigi, dove conobbe René Goscinny, uno dei papà di Asterix. Insieme hanno dato vita a Le Petit Nicolas (1960), una serie di libri per bambini con protagonista Nicolas, un ragazzino vivacissimo e combinaguai, sempre pronto  a far arrabbiare gli adulti con le sue marachelle. I libri sono giunti inizialmente in Italia nel 1967 attraverso Rai Libri, italianizzando il nome del protagonista con Nicolino. Inoltre hanno ispirato due film intitolati Il piccolo Nicolas e i suoi genitori  (2009) e Le vacanze del piccolo Nicolas (2014).

Non solo libri, Sempé ha collaborato con i più importanti quotidiani e magazine francesi, tra cui Sud OuestL’ExpressLe FigaroLe Nouvel ObservateurTélérama e Paris Match. La sua collaborazione più celebre è sicuramente quella con la rivista The New Yorker, per la quale realizzò 113 copertine e diverse illustrazioni dal 1978 al 2019.

the new yorker

Quasi tutte le copertine del New Yorker realizzate dall’autore sono state raccolte nel libro Sempé a New York, pubblicato in Italia da Donzelli (che ha rieditato anche le avventure del piccolo Nicolas, ripristinando il nome originale). L’ultimo libro dell’autore, intitolato Sincere Amicizie, è invece edito da 21lettere.

Tutta la redazione di MegaNerd saluta con commozione un grande maestro, che nel corso della sua carriera ha affrontato anche temi impegnati con la grande leggerezza e il tratto delicato che da sempre lo hanno contraddistinto.


Avatar photo

Gianluca Testaverde

Instagram Meganerd
Faccio un po' di tutto nella vita: perditempo a tempo pieno, disegno, amo il doppiaggio e scrivo ciò che vorrei leggere. E per l'amor di Dio... non fate i fumettisti!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.