James Gunn risponde a Soderbergh sul sesso nei cinecomics

Steve Soderbergh ha affermato di non essere interessato a dirigere cinecomics perch√® non c’√® sesso, ma James Gunn non √® d’accordo e ha risposto al collega a colpi di tweet

5ECCADD4-8C6F-4A61-91FC-9C8BF259CEA8.jpg

Piccola polemica social tra due importanti registi hollywoodiani: all’angolo destro del ring Steve Soderbergh (Ocean’s Eleven, Traffic), che ha dichiarato di non essere interessato a dirigere un cinecomic, e all’angolo sinistro James Gunn (I guardiani della galassia, The Suicide Squad) che di cinecomics se ne intende eccome.

Soderbergh Vs. Gunn come e perchè?

Tutto nasce da un’intervista a Daily Best (che trovate per intero al seguente link) del premio Oscar durante la promozione del suo nuovo film Kimi con Zo√ę Kravitz, dove ha affermato di non essere interessato ai cinecomics in quanto, secondo lui, il sesso non √® considerato.

Non sono snob, non li ritengo in alcun modo inferiori, ma è una questione di quali universi prediligi raccontare. Sono troppo terra terra per sentirmi a mio agio in un universo in cui la fisica newtoniana non esiste [ride]. Manco di immaginazione in quel senso, che è il motivo per cui l’unico mio film di fantascienza [Solaris, nel 2002] è stato essenzialmente un dramma ambientato su una navicella. E poi per molti di questi mi è difficile capire il mondo, come scrivere o supervisionare la storia o i personaggi perché, se ignoriamo per un attimo che potrei piegare il tempo e la gravità o sparare raggi dalle dita, non si scopa. Nessuno scopa! Insomma, come faccio a raccontare alle persone di un mondo in cui non si fa sesso? L’universo fantasy, a quanto so, tipicamente non prevede molto sesso. Questo senza contare altre cose come: chi paga questa gente? Lavorano per qualcuno? Come hanno trovato lavoro? Se le persone vogliono fare esperienza in quell’universo, ben venga. Ma da regista non saprei da dove cominciare.

Non ci sta James Gunn, che ha diretto diversi cinecomics sia sponda MCU che DCEU, e ha voluto rispondere al collega sui social affermando che “Con tutto il dovuto rispetto, Steven Soderbergh, alcuni scop*no”.

E difatti in un tweet Gunn ha mostrato alcuni fotogrammi da The Suicide Squad: Missione suicida, Peacemaker e Guardiani della Galassia Vol. 2 dove, in effetti, i personaggi hanno appena fatto sesso!

Ma il regista non si √® fermato qui…

Io, Zack Snyder, Richard Donner, Chloe Zhao e Tim Miller sono i primi nomi che mi vengono in mente. Tuttavia, per dare credito a Soderbergh, il sesso è praticamente assente in molti film di supereroi, quindi non è che il suo discorso sia senza capo né coda.

Va considerato che i cinecomics sono rivolti a un pubblico molto vasto, che comprende anche bambini e quindi √® comprensibile anche la politica delle major di evitare contenuti troppo espliciti come il sesso. Ma a quanto pare Soderbergh potrebbe essere presto smentito dal prossimo attesissimo cinecomic The Batman, in uscita a marzo, con il Cavaliere Oscuro interpretato da Robert Pattinson e Catwoman interpretata da Zo√ę Kravitz, dove pare ci saranno delle scene di sessoe forse allora Soderbergh e Gunn la penseranno allo stesso modo!

Fonte: Twitter


Doc. G

Il mio nome e' Doc. G , torinese di 36 anni lettore compulsivo di fumetti di quasi ogni genere (manga, italiano, comics) ma che ha una passione irrefrenabile per Spider-Man! Chi è il miglior Spider-Man per me? Chiunque ne indossi il costume.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.