Insufficient Direction – La vita da otaku della famiglia Anno


Insufficient Direction è uno slice of life firmato dalla grande Moyoco Anno e pubblicato in Italia da Dynit. Siete pronti a conoscere da vicino suo marito, il regista di Neon Genesis Evangelion?

recensione insufficient direction

 

Otaku, è bello.

Un sogno che si realizza. Finalmente posso spiare dentro la casa dove l’otakusità, come la definisce Anno Sensei, è il verbo indiscusso. D’altronde cosa vi aspettate se quella che stiamo per fare è un’incursione nella vita matrimoniale di Hideaki e Moyoco Anno, due irrecuperabili otaku che tutti noi adoriamo alla follia.

Insufficient Direction è uno slice of life firmato da una delle più importanti autrici di shojo e josei che abbiamo imparato a conoscere con Jelly Beans, Questo non è il mio corpo, Happy Mania. Il grande pubblico ricorderà Moyoco Anno per Sugar Sugar Rune, manga e anime di successo anche da noi che racconta la sfida delle piccole Vanilla e Chocola per diventare la regina del magico Extramondo.


Si dà il caso che nel 2002, Moyoco Anno è convolata a nozze con Hideaki Anno e lui, proprio non ha bisogno di presentazioni. Il regista di Neon Genesis Evangelion è una celebrità indiscussa.

Volume unico fresco di stampa per Dynit (Dynit Manga), ma pubblicato in Giappone nel 2005, Insufficient Direction è una di quelle opere da tenere sul comodino sempre. Quando qualcosa è andato storto durante il giorno, scegliete un capitolo a caso e le risate sono assicurate.

Insufficient Direction

La quotidianità è scandita da spassosi rewatch di Kantoku-kun (Hideaki Anno) delle sue serie preferite, di pose alla Ultraman, cibo spazzatura e sigle cantate a squarciagola. Non mancano ovviamente fumetti e action figures in ogni dove, svaghi che noi possiamo capire alla perfezione. Rompers (Moyoco Anno che come sempre non riesce a disegnarsi; in questo caso ha le sembianze di una neonata), mangaka restia all’inizio nell’assecondare il marito affetto da otakusità galoppante, dovrà ben presto fare i conti con la realtà. E poi, essere otaku non è così male.

Insufficient Direction

Moyoco Anno, con il suo inconfondibile stile vincente, racconta un amore smisurato per il marito, e la difficile convivenza con un genio creativo, che sfocia sistematicamente in episodi che sono uno spasso dall’inizio alla fine. Non trascura nessun particolare e non perde occasione per trasmetterci ammirazione e rispetto incondizionato per il lavoro del marito. Basti pensare che il font di ogni capitolo ricalca i titoli di ciascun episodio di Neon Genesis Evangelion.

A fine volume, oltre a un glossario molto dettagliato su tutte le citazioni inserite dall’Autrice (ma sono sicura che il vostro grado di otakusità è talmente elevato che non avrete bisogno di consultarlo), è presente una postfazione con cui Hideaki Sensei commenta il lavoro della moglie, completando un piccolo capolavoro che va assolutamente letto. Lo adorerete. Non potrete fare a meno di amare i due autori alla follia. Si completano a vicenda, si amano. E sono otaku. Cosa c’è di più bello. Assolutamente da recuperare è anche l’anime del 2014, di soli tredici episodi e tutto da ridere. Ogni episodio dura circa tre minuti ed è un concentrato di pazzia.

Dynit Manga, dopo Sakuran, volume unico meraviglioso con cui Moyoco Anno ci racconta la storia della giovane Kamuro e la sua ascesa drammatica a oiran, ci regala un altro volume imperdibile di una delle Autrici più eclettiche e talentuose che il mondo del fumetto conosca.

Abbiamo parlato di:

Insufficient Direction

Insufficient Direction
Titolo originale: Kantoku Fuyuki Todoki
Autrice: Moyoco Anno
Edizione Italiana: Dynit
Volumi: Volume unico
Formato: 176 pp, b/n, brossura
Prezzo: € 15,90

 


Segui Meganerd su Facebook, Twitter,
Instagram e Telegram!

Insufficient Direction

Dynit
8

Voto

8.0/10


Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Commenti