In arrivo un film su Morbius ambientato nello Spider-Man Universe


 

A sorpresa, la Sony ha appena annunciato la produzione di un film interamente dedicato a Morbius, il Vampiro Vivente, ambientato nel cosiddetto “Spider-Man Universe”. Visto che al momento l’amichevole Uomo Ragno di quartiere è tornato in casa Marvel (anche se i diritti restano saldi nelle mani della Sony), non è ancora chiaro in che modo potrebbero incontrarsi Peter e il Vampiro Vivente. Spidey dunque può apparire anche al di fuori dei film Marvel? Sarà sempre lo stesso personaggio che abbiamo visto in Homecoming o un’altra versione? Dubbi che al momento restano anche per il film di Venom con Tom Hardy come protagonista. In attesa di chiarimenti da parte di Sony, sappiamo che il film sarà scritto da  Burk Sharpless e  Matt Sazama già visti all’opera sul recente reboot dei Power Rangers.

Chi è Morbius?

Morbius il Vampiro Vivente è stato creato da Roy Thomas e Gil Kane sulle pagine di Amazing Spider-Man #101 uscito nell’ottobre del 1971. Michael Morbius era un brillante scienziato affetto da leucemia a cui restavano solo pochi giorni di vita. Per cercare di salvarlo, il suo amico Emil Nikos gli iniettò il sangue di un pipistrello vampiro. Michael entrò poi in una macchina di sua invenzione, azionata da Emil, la quale operò una terribile trasformazione sul corpo dello scienziato, trasformandolo in una creatura orripilante, animata da una spaventosa sete di sangue.

Per sfortuna di Morbius gli elettroshock arginarono in qualche maniera il liquido inoculato nel suo organismo. Il docile e pacato ricercatore cominciò a cambiare aspetto e si trasformò in un mostruoso essere, del tutto simile, per aspetto ed abitudini, ad un vampiro: sbiancò completamente diventando cadaverico come la morte, i suoi canini si ingrandirono fino a diventare affilati come rasoi, i suoi lineamenti divennero simili a quelli di una bestia, la sua forza si triplicò e fu aggredito da un’enorme sete di plasma. Incapace di governare la propria sete Morbius attaccò e massacrò l’amico Nikos. Mentre Morbius stava per ingerire il corpo senza vita di Nikos, si rese conto di ciò che era divenuto e scappò lasciando lì il cadavere dell’amico. Da quel momento Morbius non si è più dato pace. Isolato da tutti, in una capanna desolata, riuscì a riacquistare le forze dopo un lungo sonno popolato da sogni sulla vita passata, sulla sua fidanzata Martine Bancroft e su Emil. Al suo risveglio si cibò del sangue di un senzatetto.


Recatosi alla casa del Dr. Connors, Morbius vi trovò Spider-Man, che stava cercando una cura per eliminare le quattro braccia supplementari che per errore aveva creato lui stesso. Lo scontro fra i due fu inizialmente vinto da Morbius, ma il Dr. Connors irruppe nel laboratorio trasformandosi in Lizard. Nello scontro che ne seguì l’Arrampicamuri affiancò Lizard, sperando che il Dr. Connors potesse poi aiutarlo nella sua ricerca di una cura. Morbius fu costretto a fuggire. Il Dr. Connors in effetti riuscì a elaborare una cura per Spider-Man. Anche Martine Bancroft si recò dal Dr Connors per pregarlo di salvare Michael e raccontò all’Uomo Ragno la storia dello sfortunato fidanzato. Morbius tornò però a casa del Dr. Connors per rubare la pozione destinata all’Uomo Ragno. Nella lotta per il possesso della fiala, alla fine l’Uomo Ragno ebbe la meglio, mentre Morbius cadde in acqua. Lizard tornò umano e l’Uomo Ragno poté bere la pozione che fece sparire le quattro braccia supplementari.

In seguito venne attaccato da Blade, il quale lo considerava un vampiro come gli altri. Lo scontro lo cambiò, facendolo convertire al bene. Si unì poi ai Figli della Mezzanotte, il gruppo di cacciatori di vampiri guidati dallo stesso Blade.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *