Il mangaka Yoshihiro Togashi aggiorna i fan sulle sue condizioni di salute

Yoshihiro Togashi, lontano da tempo dai palchi del fumetto, ha finalmente aggiornato circa il suo stato di salute. Ecco tutti i dettagli 

mangaka

Dopo diverse pause dal suo lavoro, il mangaka Yoshihiro Togashi ha finalmente rotto il silenzio aggiornando sulle sue condizioni di salute, accendendo la speranza nei fan di poter rivedere presto quella che col tempo è diventata la sua opera più celebre, Hunter x Hunter.

Nel pieno del 35° anniversario della sua carriera, l’autore vedrà dedicarsi una mostra dal 28 ottobre 2022 al 9 gennaio 2023 intitolata PUZZLE. Approfittando di questo annuncio, Togashi ha dichiarato attraverso i suoi account di essere stato letteralmente impossibilitato a sedersi su una sedia negli ultimi anni, a causa di un debilitante dolore cronico alla schiena. Ciò non gli ha permesso di lavorare, né di riuscire a pulirsi da seduto in bagno (obbligandolo quindi a farsi la doccia ogni volta dovesse evacuare).

 

togashi letter

 

Le cose pare siano migliorate, sebbene l’autore abbia asserito di impiegare molto più tempo per compiere qualsiasi azione, rispetto ad una persona normale, riuscendo a disegnare soltanto in posizione supina, come si nota nell’immagine pubblicata sopra.

Togashi raccomanda ai suoi lettori di stare attenti alle proprie anche e alla propria schiena e invita a raccogliere qualsiasi cosa possa essere caduta, chinandosi per terra in posizione seduta.
Il fatto che l’autore abbia confermato di aver trovato la maniera di disegnare, presuppone il prossimo ritorno di Hunter x Hunter, oltre un sensibile miglioramento della sua salute, certamente la cosa più importante.

Tutta la redazione di Meganerd gli augura di rimettersi al più presto, e di trovare nuove gratificazioni dal suo lavoro.

Piuttosto, voi cosa ne pensate? Lieti anche voi della notizia? Fatecelo sapere in un commento così da poterne parlare insieme.


Gianluca Testaverde

Instagram Meganerd
Faccio un po' di tutto nella vita: perditempo a tempo pieno, disegno, amo il doppiaggio e scrivo ciò che vorrei leggere. E per l'amor di Dio... non fate i fumettisti!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.