Il manga di Black Lagoon ripartirà a Dicembre

Il manga di Rei Hiroe riprenderà la sua serializzazione, dopo una lunga pausa, a partire dal prossimo Dicembre

black lagoon

A causa dei forti problemi problemi personali che hanno colpito il mangaka Rei Hiroe la serializzazione di Black Lagoon, la sua opera più conosciuta, ha subito un’ uscita molto sporadica negli ultimi anni, con soli tre volumi pubblicati tra il 2014 e il 2021.

Ora, dopo una pausa indeterminata l’ editore Shōgakukan, nel dodicesimo numero annuale di Monthly Sunday GX (sulla quale il manga viene pubblicato) ha finalmente annunciato che, a partire dal prossimo 19 Dicembre, torneremo finalmente nella letale Roanapur assieme a Rock, Revy e il resto della Lagoon Company.

Pubblicato dal 19 Aprile 2002 e tuttora in corso (per un numero attuale di 12 volumi) la trama narra le vicende dell’ ex impiegato Rokuro “Rock” Okajima, che dopo essere stato incosapelvomente sfruttato dalla sua azienda, finisce per essere sequestrato dai mercenari della Lagoon Company, tra i quali spicca la violentissima ed irruente Revy. Stretto amicizia con i suoi rapitori, deciderà di unirsi a loro trasferendosi così sull’ isola thailandese di Roanapur, paradiso di criminali e organizzazioni mafiose. In Italia il manga è pubblicato da Panini Comics/Planet Manga dal 2007. Dall’ opera sono inoltre stati tratti due spin off dedicati ai personaggi di Sawyer e Eda.

Da esso sono stati realizzati anche due anime di 12 episodi ciascuno prodotti da Madhouse. La prima serie fu trasmessa in Italia nel 2007 da MTV nello storico contenitore Anime Night, mentre la seconda fu pubblicata solo in DVD nel 2008. Tra il 2010 e il 2011 venne inoltre realizzata una serie di 5 OAV dal titolo Black Lagoon: Roberta’s Blood Trail, la cui edizione italiana, curata da Kazè, è tristemente famosa per il doppiaggio approssimativo e discutibile realizzato in Francia.

L’anime è al momento disponibile su Netflix.

                                                                                                                                                                                                                             Fonte: Kudasai

 


Avatar photo

CM Shachi

Instagram Meganerd
Figlio del profondo nord che da bravo eretico preferisce il mare alla montagna. Straight Edge ormai irrecuperabile, ma ancora assuefatto da fumetti, fantascienza e wrestling. In a sea full of sharks, be an orca.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *