I Simpson festeggiano il 700esimo episodio

I Simpson, la storica serie animata di Matt Groening, ha raggiunto il 700esimo episodio. Per festeggiare, Bill Plympton ha creato una speciale couch gag di apertura.

Homer's Family

I Simpson sono ormai arrivati al 700esimo episodio, la storia serie di Matt Groening ha infatti fatto il suo debutto nel 1989, col primo episodio intitolato Un Natale da cani e da quel momento non si è più fermata. La serie è attualmente alla sua 32esima stagione e rappresenta la più lunga serie televisiva trasmessa in prima serata della storia, diventando nel corso degli anni un vero e proprio classico della cultura pop.

Per celebrare l’uscita dell’episodio 700, Bill Plympton, animatore e grafico, ha creato una speciale introduzione, o meglio, una speciale couch gag. De I Simpson infatti sono ben note le gag di apertura in cui la famiglia, in un modo o nell’altro, si riunisce sul divano davanti alla TV. Stavolta la scenetta ha un titolo, Homer’s Family, e dura circa un minuto. Eccola qui:

Dell’importanza culturale de I Simpson abbiamo già parlato nel nostro speciale, che potete trovare qui, in occasione del 30esimo anniversario della serie. La loro rappresentazione dei problemi ambientali, del sistema scolastico, delle forze dell’ordine e del sistema giudiziario americano, nel corso degli anni è riuscita a portare sul piccolo schermo la realtà contemporanea in un modo unico, senza mai perdere l’ironia che caratterizza i protagonisti.

Non sono poi mancate le critiche nei confronti della rappresentazione della famiglia americana e dei presunti effetti che personaggi come Homer o Bart, con i loro difetti e la loro discutibile condotta, avrebbero potuto avere sugli spettatori. Critiche che, a quanto pare, non hanno influenzato il successo della serie, che ha continuato a dipingere in modo intelligente l’americano medio in tutte le sue sfaccettature, cercando di risvegliare anche gli spettatori più asuefatti alla vita di tutti i giorni.

Di recente, I Simpson hanno ottenuto il rinnovo per altre due stagioni, subendo però alcuni importanti modifiche. Tra quelle che hanno fatto più scalpore, ricordiamo il cambio di voce del Dottor Hibbert e di Apu, decisione presa affiché nessun doppiatore bianco doppi più personaggi non bianchi.

Fonte: ew.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *