I biglietti dell’autobus illustrati da Milo Manara non piacciono al direttore generale dell’Atac

C_2_video_3023219_upiThumbnail

Vi abbiamo giĂ  parlato della mostra dedicata al maestro dell’eros Milo Manara a Roma, inaugurata lo scorso 26 maggio, in concomitanza con la terza edizione di ARF! che si protrarrĂ  fino al prossimo 9 luglio nei locali de La Pelanda – Macro Testaccio, nel cuore della Capitale. Ebbene, proprio in occasione di questa mostra, l’artista veronese ha realizzato quattro illustrazioni ispirate a opere di Gustav Klimt e Alfons Mucha destinati a una serie speciale di biglietti dell’Atac (l’azienda di trasporti pubblici di Roma).

Ovviamente si tratta di illustrazioni osĂ©, il che ha destato alcune polemiche da parte di Bruno Rota, neo direttore generale di Atac: «Non condivido assolutamente l’iniziativa dei biglietti con i disegni di Milo Manara e se avessi avuto la possibilitaĚ€ di dire mia l’avrei detta. Come su tutta un’altra serie di cose – queste le dichiarazioni del dg riportate in un articolo de Il Messaggero – I soggetti proposti su un biglietto per il trasporto locale vanno scelti con maggiore accortezza», ha concluso Rota.

MiloManara_ATAC

I biglietti con le illustrazioni realizzate da Milo Manara erano stati presentati dall’assessore Linda Meleo lo scorso fine settimana, proprio durante lo svolgimento della terza edizione di ARF!, che è promotore della mostra. Nonostante queste sterili polemiche, i biglietti – veri oggetti da collezione – saranno venduti fino al 5 giugno presso dodici biglietterie Atac (Anagnina, Battistini, Lepanto, Ottaviano San Pietro, Spagna, Laurentina, Eur Fermi, Ponte Mammolo, Conca d’Oro, Termini, Porta San Paolo su Roma-Lido e Flaminio su Roma-Viterbo).

La redazione di MegaNerd si schiera apertamente contro ogni forma di censura e continuerĂ  a sostenere l’arte in ogni sua forma.

Mr. Kent

Facebook MeganerdInstagram MeganerdTwitter Meganerd
Appassionato di fumetti, curioso per natura, attratto irrimediabilmente da cose che il resto del mondo considera inutili o senza senso. Sono il direttore di MegaNerd e me ne vanto.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.