Hunter x Hunter – Togashi assumerà nuovi assistenti

Dati i suoi persistenti problemi di salute, Yoshihiro Togashi ha annunciato che assumerà nuovi assistenti per terminare Hunter x Hunter

hunter x hunter

Dopo l’annuncio di tre mesi fa  di un ritorno alla pubblicazione di Hunter x Hunter (fermo dal 2018 per i problemi alla schiena dell’ autore) Yoshihiro Togashi non ha mai mancato di tenere aggiornati i suoi fan tramite i propri account social, e proprio dal suo profilo Twitter è da poco giunta la notizia che il mangaka ha deciso di assumere nuovi assistenti in modo da poter lavorare senza aggravare le proprie condizioni, a causa di ulteriori problemi sorti successivamente all’ annuncio del ritorno di Hunter x Hunter. Togashi ha inoltre confermato di aver quasi ultimato gli sfondi per il capitolo 399, mentre per il capitolo 400 sono ancora necessari alcuni aggiustamenti.

Il manga di Togashi (già noto per la precedente serie Yu Yu Hakusho)  viene pubblicato da Shueisha dal 3 Marzo 1998 sulle pagine di Shonen Jump, con l’uscita in formato Tankōbon attualmente ferma al numero 36. L’opera è stata inoltre oggetto di due trasposizioni animate: La prima prodotta da Nippon Animation nel 1999 per un totale di 62 episodi più altri 30 episodi OVA, la seconda realizzata da Madhouse nel 2011 e composta da 148 episodi. Quest’ ultima è attualmente disponibile in Italia sulla piattaforma Amazon Prime Video. Nel 2013 sono stati inoltre realizzati due lungometraggi animati curati sempre da Madhouse.

Ecco la sinossi di Hunter X Hunter:

Mostri, animali rari, tesori e meraviglie. Terre selvagge, luoghi inesplorati. La parola “sconosciuto” reca in sé un enorme fascino, e vi sono persone incredibili al mondo, attratte da tale potere. Esse sono conosciute con il nome di “Hunter”! Gon vuole diventare uno di loro, come suo padre prima di lui, ma riuscirà in questa incredibile impresa?

                                                                                                                                                                                                     Fonte: Twitter

 


Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.