Hayao Miyazaki attacca le produzioni hollywoodiane


Il grande Hayao Miyazaki, grande Maestro dell’animazione giapponese, ha rilasciato un’intervista in cui critica in modo netto e totale le produzioni hollywoodiane

hayao miyazaki

Hayao Miyazaki , il grande Maestro dell’animazione giapponese, co-fondatore dello Studio Ghibli e vincitore del premio Oscar con La città incantata, ha sparato a zero sulle produzioni hollywoodiane. Due blog giapponesi molto seguiti (Hachima Kikou e Yaraon) hanno pubblicato stralci di un’intervista a che risalirebbe a qualche tempo fa, in cui il regista non fa sconti al cinema Made in USA, attaccando in particolare Il Signore degli Anelli e Indiana Jones

Per dovere di cronaca, dobbiamo dire che nei blog ci sono più stralci che apparterebbero alla stessa pubblicazione, anche se non ci sarebbe la fonte dell’intervista nel suo originale formato cartaceo.

In particolare, sono riportate le seguenti dichiarazioni in cui Miyazaki critica non soltanto l’intera Hollywood, ma anche tutti coloro che ne amano i film:


“Gli americani sparano, fanno esplodere e simili e quindi anche nei loro film riportano cose del genere. Se qualcuno è identificato come il nemico, va bene allora ucciderne un numero infinito. Il Signore degli Anelli è così. Se quello che ho di fronte per me è il nemico, si uccide senza discriminare tra civili e soldati. Questo rientra nei danni collaterali.
Quante persone vengono uccise negli attacchi in Afghanistan? Il Signore degli Anelli è un film che non si fa problemi nel farlo. Leggendo l’opera originale si può capire che quelli uccisi sono asiatici e africani. Quelli che non lo sanno, ma affermano di amare il fantasy, sono degli idioti.”

Per quanto riguarda Il Signore degli Anelli, in effetti in passato ci sono già state polemiche riguardanti l’idea che nei libri di Tolkien si inducesse più o meno velatamente a pensare che alcune ‘razze’ fossero migliori di altre non sono nuove, e sono state anche già lungamente oggetto di dibattito.

È anche vero, però, che si potrebbe facilmente controbattere al Maestro Miyazaki ricordandogli che i film della saga de Il Signore degli Anelli sono stati prodotti da Hollywood, questo è vero, ma si trattava dell’adattamento di un romanzo inglese. Leggendo le dichiarazioni del grande regista giapponese, sembrerebbe però che voglia accomunare sotto l’etichetta “Hollywood” gran parte dell’Occidente, probabilmente perché “vittima” di una forte “americanizzazione”.

Miyazaki prosegue, rafforzando il suo concetto:

“Anche nei film di Indiana Jones, c’è un ragazzo bianco che, “bang”, spara alla gente, giusto? I giapponesi che si divertono con questo senza farsi tanti problemi sono incredibilmente imbarazzanti. Tu sei quello che, “bang”, viene colpito. Guardare quei film senza alcuna auto-consapevolezza è incredibile. Non c’è orgoglio, nessuna prospettiva storica dietro. Non sai come sei visto da un Paese come l’America.”

Il Maestro non è nuovo a fare commenti critici sugli Stati Uniti: ricordiamo che ha dichiarato di non amarli perché «hanno sganciato le bombe nucleari e non se ne sono pentiti.»

Ha aggiunto di essere contro l’americanizzazione e di odiare le persone “che sono orgogliose che le auto giapponesi a buon mercato siano popolari in America“, e di osservare perplesso quelle che indossano spille dell’esercito statunitense o quelle della sua flotta aerea che ha riempito il Vietnam di diossina in qualità di ‘nemico’.
Ha infine affermato di essere anti-jeans, anti-bourbon, anti- hamburger, anti-pollo fritto, anti-coca cola, anti-caffè americano, anti-New York, anti-Costa Occidentale, e anche Disneyland può tornarsene in America!

Una cosa è certa: Hayao Miyazaki non è certo una persona che fa giri di parole.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *