Gorillaz – Netflix ha messo in produzione un film sulla band virtuale

Damon Albarn, frontman dei Gorillaz, ha confermato che Netflix sta producendo un film sulla band britannica

Gorillaz

In un podcast trasmesso su Apple Music, Albarn ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: «Mi trovo nella sede di Netflix perché stiamo creando un film sui Gorillaz. È un qualcosa che abbiamo atteso per anni ed anni.», aggiungendo poi «Ma Netflix, non saprei. A parte il fatto che sembra controllino questa città ora, è straordinario vedere quanto siano presenti ovunque. Sembrano essere un team davvero pieno di creatività, sai?».

Il frontman ha poi continuato a ruota libera: «Vedo un sacco di persone creare video animati in questo periodo, ma non credo che nessuno si avvicini alla qualità dei nostri. Noi siamo più al livello dello Studio Ghibli».

Insomma, la notizia sembra ormai confermata: Netflix produrrà un film animato sui Gorillaz.

Il progetto, che era stato anticipato dallo stesso Albarn già nel 2020, era atteso da ormai tantissimi anni dai fan, che avevano visto nell’idea una grande opportunità.

Il gruppo musicale britannico, infatti, è stato da sempre un pioniere nel settore dell’animazione, tanto da potersi dire aver rivoluzionato il settore. Moltissimi studios, d’altronde, hanno fatto riferimento ai character-design dei personaggi animati dei Gorillaz, o allo stile di animazione utilizzato dalla band per produrre propri film animati.

Come già anticipato, dal quartier generale targato Netflix non si hanno ancora conferme in questa direzione, ma viste le dichiarazioni provenienti dalla band stessa, possiamo dire che è solo questione di tempo.

In attesa di ricevere annunci e magari qualche dettaglio in più, diteci la vostra su questa notizia. Cosa ne pensate? Siete fan dei Gorillaz? Siete eccitati all’idea di un film animato sulla band britannica? Fatecelo sapere nei commenti, li leggeremo come sempre!

Fonte: Cartoonbrew


Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV

Giacomo Pellegrini

Mi piacciono gli anime, i manga, il cinema, ma soprattutto gli spaghetti. A volte mi chiamano il dittatore della grammatica e della sintassi, ma giuro che non sono così violento (non sempre)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *