Godzilla – Il ritorno della serie animata

Godzilla appare per la prima volta in TV, nella serie animata di produzione ibrida Hanna Barbera – Toho, nel 1978 con 13 episodi, continuando poi con altrettanti episodi nel 1979, che non sono mai più stati trasmessi dopo quella data.

Godzilla - il ritorno della serie animata

Godzilla, l’enorme lucertolone verde, è stato creato nel 1954 ed ha avuto moltissime trasposizioni sia cinematografiche che televisive, in Giappone e negli USA. Sul piccolo schermo la serie animata arriva grazie ad una collaborazione tra due case di produzione di serie animate Hanna Barbera, americana e Toho giapponese. A lavorare alla creazione della serie del 1978 sarà lo stesso team che ha portato in TV I Flinstones. Nella serie sono introdotti vari personaggi come Gudzuki, un “piccolo” drago di circa 3 metri, che accompagna i ricercatori Majors, Brock, Quinn e Pete in giro per il mondo, a risolvere casi e misteri, insieme ovviamente a Godzilla difensore della Terra e amante dei bambini.

In Italia la serie di Godzilla non è stata trasmessa integralmente, ma la sua sigla era cantata da Nico Fidenco ed incisa su Fantasupermega/Godzilla – Gudzuki – Godzilla.  Nel resto del mondo, solo pochi fortunati hanno potuto vedere la seconda stagione della serie, trasmessa tra il 1979 e il 1980 durante la Godzilla Power Hour, sulla NBC insieme a   Jana of the Jungle.

La casa di produzione animata giapponese Toho ha annunciato che finalmente, la seconda parte di Godzilla sarà  trasmessa di nuovo, dopo 44 anni. La serie sarà disponibile a partire dal 6 giugno.
Ovviamente dopo una quarantina d’anni, anche la prima stagione è un ricordo vago, ma Toho ha pensato a tutto: sul canale Youtube della casa di produzione è possibile recuperare gratuitamente i primi 13 episodi di Godzilla e nello stesso canale è apparso il 1 giugno, il trailer della seconda stagione, che sarà presto disponibile per tutti.

 


Carla Gambale

Non si ha memoria di quando abbia iniziato a leggere, ma non ho mai smesso. Lotto da tempo immemore con mia madre per farle comprare una nuova libreria. Tra un'emicrania e l'altra mi adopero a leggere, scrivere e parlare di libri, fumetti e serie tv, poi nel tempo libero studio anche archeologia

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.