Game Of Thrones – Emilia Clarke difende le scene di sesso


 

Emilia Clarke, star di Game of Thrones – Il Trono di Spade in cui interpreta Daenerys Targaryen, non ne può veramente più delle tante critiche che le stanno piovendo addosso a causa delle scene di nudo e di sesso presenti nello show. Non è certo un mistero che all’interno della serie ci sia una forte presenza di scene in cui è la passione a fare da padrona (anche se bisogna dire che nell’ultima stagione quest’aspetto è stato accantonato). Nonostante queste scene non siano mai gratuite, ma assolutamente bene integrate all’interno di una storia molto complessa, c’è ancora qualche bacchettone che ha qualcosa da ridire su questo particolare aspetto… ma dopo sette stagioni, Emilia Clarke ha deciso di dire la sua al magazine  Harper’s Bazaar, difendendo lo show di cui ormai è protagonista:

Sto iniziando ad essere molto irritata da questo genere di cose adesso. la gente continua a dire ‘Oh, sì, tutti i siti porno non fanno più visualizzazioni da quando è ritornato Game of Thrones’. Sono come The Handmaid’s Tale? Ho amato alla follia quel cazzo di show e ho pianto quando è finito perché non potevo sopportare di non guardare subito la seconda stagione. C’è molto sesso e nudità. Ci sono molte serie TV che sono concentrate sul fatto reale che le persone si riproducono. La gente scopa per piacere – fa parte della vita. 

Parole che certo non lasciano spazio ad alcuna interpretazione: la nostra Emilia non poteva davvero essere più chiara di così. L’attrice ha continuato il suo sfogo (a nostro modo di vedere assolutamente legittimo), proprio perché stanca delle inutili critiche circa quest’argomento. Proprio come la sua Daenerys nello show, anche Emilia ha acquisito sempre più sicurezza durante gli anni, soprattutto riguardo le scene di nudo: addirittura ora dichiara di sentirsi particolarmente a suo agio senza veli:

Ho ricevuto un sacco di merda per aver recitato in scene di sesso. Questo, di per sé, è molto anti-femminista. Le donne che odiano altre donne sono il problema. È davvero sconvolgente, quindi recitare in una scena di sesso per poter dire a costoro ‘Eccomi qua!’ è fantastico.

L’attrice, dalla fisicità morbida, ha poi tenuto a sottolineare quanto la volontà di abbattere gli stereotipi a Hollywood l’abbia motivata a fare sempre meglio, specialmente agli inizi della sua carriera.


 

Il mio aspetto fisico mi ha motivato molto a sconfiggere gli stereotipi tipici dei casting di Hollywood, perché il mio corpo non risponde agli standard.Non sono Giulietta che si muove leggera, il mio aspetto mi fa ottenere più facilmente le parti da nonnina o da prostituta che ha visto giorni migliori. Ma proprio grazie a questo ho capito che se volevo parti da protagonista e più prestigiose dovevo diventare un’attrice migliore.

Emilia, che dimostra ancora una volta di essere una donna di grande carattere, ha voluto ribadire anche il fatto di essere fieramente femminista e il fatto di essersi mostrata senza veli così spesso per lei non cambia le cose:

Sono consapevole delle mie tante scene di nudo, ma questo non cambia niente. Non mi fermano dall’essere una femminista. E sai una cosa? Metto il mascara e ho un alto quoziente intellettivo: una cosa non esclude l’altra.

La madre dei draghi ha fatto sentire la sua voce, sperando che ora queste inutili polemiche cessino: nel 2017 lasciano davvero il tempo che trovano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *