eBay: restrizioni per manga, anime e videogiochi “solo per adulti”

In una nota rivolta agli inserzionisti della piattaforma, eBay ha annunciato che dal 15 giugno non sarà più possibile vendere articoli a contenuto sessualmente esplicito

eBay: restrizioni per manga, anime e videogiochi "solo per adulti"

La nuova politica di eBay sta facendo molto discutere. A partire dal prossimo 15 giugno, la piattaforma vieterà inserzioni che abbiano contenuto sessualmente esplicito, per tutelare l’utenza che si rivolge a uno dei più grandi siti di vendita e aste online del mondo.

Ecco uno stralcio delle nuove linee guida per gli inserzionisti:

La vendita di materiale per adulti di natura sessuale non è consentita su eBay. Tali inserzioni includono gli oggetti elencati di seguito:

  • Film per adulti e videogiochi con una classificazione pari a X, XXX, R18 o senza classificazione per un’audience di soli adulti
  • Anime, fumetti, libri, film, animazione, manga, hentai, yaoi con contenuto sessualmente esplicito
  • Riviste per adulti, pubblicazioni per nudisti o anime/manga per adulti che includono contenuti sessuali espliciti, nudità o storie sessuali
    • Le seguenti riviste e libri possono essere messi in vendita a condizione che l’inserzione e il prodotto non contengano immagini di nudi o contenuti espliciti: Playboy, Playgirl, Mayfair e Penthouse

eBay ha inoltre chiarito che le opere d’arte raffiguranti nudità sono un’eccezione e che i venditori possono rimettere in vendita tali articoli nella sezione ” Arte e oggetti da collezione”, a condizione che non contengano pose sessualmente allusive. Stesso dicasi per giocattoli e accessori sessuali, ancora consentiti, a condizione che i prodotti non includano immagini di nudo o riferimenti sessuali.

La nuova norma fa anche un’eccezione specifica per le riviste Playboy, Playgirl, Mayfair e Penthouse nella categoria Riviste del sito “a condizione che l’elenco non contenga immagini di nudo o contenuti espliciti”.

Come accennato sopra, eBay ha anche spiegato il ragionamento alla base di questa nuova politica, affermando: “Vogliamo rendere gli articoli per adulti disponibili a coloro che desiderano acquistarli e possono farlo legalmente, impedendo a coloro che non desiderano visualizzare o acquistare questi articoli di accedervi facilmente “.

Negli ultimi anni, molte piattaforme hanno smesso di ospitare contenuti pornografici o sessuali. Tumblr ha vietato i contenuti per adulti a dicembre 2018. Instagram ha aggiornato i suoi termini di utilizzo a dicembre 2020 per impedire alle lavoratrici del sesso di fare pubblicità sulla piattaforma. Nel 2019, PayPal ha abbandonato il suo supporto ai pagamenti ai creatori di contenuti pornografici sul sito web di Pornhub. Allo stesso modo, Patreon ha iniziato a sospendere gli account di alcuni creatori di contenuti per adulti nel 2018.

Cosa ne pensate di questa nuova politica prossima a modificare il mercato di eBay? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: animenewsnetwork


Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *