Cip e Ciop: Agenti Speciali – Il bistrattato Ugly Sonic compare nella pellicola

Ugly Sonic, la versione scartata dalla prima pellicola dedicata al riccio supersonico di Sega, appare nel live action di Cip & Ciop. Ecco tutti i dettagli

cip e ciop sonic

Dal 20 maggio 2022 su Disney+ è disponibile Cip & Ciop – Agenti Speciali per la regia di Akiva Schaffer (Vicini del terzo tipo). Si tratta del primo live action dedicato interamente agli adorabili scoiattolini dalla voce stridula (effetto che nel film è però assente, se non per qualche frame).

Il titolo si rifà ad una celebre serie di fine anni ’80, che vedeva i due protagonisti prodigarsi in una serie di avventure a sfondo spionistico, e più volte citata nel corso del film.

La pellicola in tecnica mista (in cui personaggi animati interagiscono con attori in carne e ossa) ha riscontrato il plauso della critica, grazie al suo umorismo pungente e a tratti satirico dello star system hollywoodiano, contando diversi camei animati tra i quali quello di Roger Rabbit (a cui il film sembra in una certa misura ispirarsi), Mantide dalla saga di Kung Fu Panda, passando persino per Alvin Superstar.

Ma, tra le varie comparsate, occorre citare soprattutto il maltrattato Ugly Sonic (traducibile con Sonic Brutto), ovvero la versione iniziale e poi scartata dalla prima pellicola dedicata al riccio supersonico di Sega.

Come sappiamo, a suo tempo, Il primo design aveva ricevuto pesanti critiche da parte del pubblico per le sue sembianze eccessivamente umanoidi. Per correre ai ripari, Paramount fu costretta infine a ridisegnare completamente il protagonista, così da rispristinare un aspetto che si avvicinasse molto di più a quello originale dei videogiochi, molto più stilizzato e cartoonesco.

Oltre a ritardare l’uscita del film nelle sale cinematografiche, l’evento passò alla storia perché si trattò probabilmente del primo caso in cui le critiche degli appassionati influenzarono in maniera decisiva le disposizioni di una Major cinematografica, facendola tornare sui propri passi (o quanto meno si trattò del primo caso riscontrato ad avere una forte risonanza mediatica).

Nonostante questo, Ugly Sonic si è in un certo senso ritagliato una sua fetta di pubblico, che proprio in virtù del suo aspetto ha finito per provare una certa simpatia nei suoi confronti, tanto da essere poi inserito nel film dei due scoiattolini.

Interpretato da Tim Robinson, qui è un attore in disgrazia deriso da tutti a causa delle sue fattezze, ma in cerca del proprio riscatto: grazie ai suoi contatti con l’FBI (con cui ha intenzione di realizzare una sua serie) riuscirà persino ad aiutare Cip e Ciop nella loro avventura, mettendo in mostra la sua determinazione e le sue doti attoriali.

In un’intervista a Polygon lo stesso Schaffer,  ha ribadito quanto fosse importante per lui avere il personaggio nel film (così come tanti altri):

«Lui è uno dei miei preferiti, ed è una delle cose che preferisco nel film. Sono davvero molto entusiasta che le persone lo vedano. Era estremamente importante per me avere un sacco di cartoni di terze parti, perché si tratta di una sorta di celebrazione dell’animazione, ma allo stesso tempo non volevo neppure che sembrasse una pubblicità per Disney Plus»

Cip & Ciop: Agenti Speciali, ricordiamo ancora, è visionabile sulla piattaforma Disney+. Tra i (pochi) attori in carne e ossa figurano Kiki Layne (The Old Guard), Chris parnell (La battaglia dei sessi) e un piccolo cameo di Paul Rudd (Antman), mentre John Mulaney e Andy Samberg prestano le loro voci ai due protagonisti (sostituiti nella versione italiana rispettivamente da Raul Bova e Giampaolo Morelli). Nel cast vocale anche J.K. Simmon, Seth Rogen e Will Arnett nei panni di un mefistofelico Peter Pan (sostituito in italiano da Riccardo Scarafoni).

Voi avete visto il film? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe rivedere Ugly Sonic? Fatecelo sapere in un commento, così da poterne parlare insieme.


Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV
Sfoglia tutti i film recensiti da MegaNerd!

Gianluca Testaverde

Instagram Meganerd
Faccio un po' di tutto nella vita: perditempo a tempo pieno, disegno, amo il doppiaggio e scrivo ciò che vorrei leggere. E per l'amor di Dio... non fate i fumettisti!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.