Ci ha lasciati Tom Palmer, aveva 81 anni

Tom Palmer, inchiostratore americano icona della Marvel Comics, è deceduto, a 81 anni, nella giornata di Giovedì

tom palmer

In questo 2022, già funestato dalla scomparsa di pietre miliari del fumetto come Neal Adams, George Perez e Jean-Jacques Sempè, purtroppo un altro nome storico ci ha lasciati, all’ età di 81 anni, nella giornata di Giovedì: l’inchiostratore statunitense Thomas “Tom” Palmer Sr, divenuto celebre in particolare per il suo lavoro alla Marvel Comics a partire dagli anni ’60. A comunicarne la scomparsa è stata la famiglia tramite un post su Facebook.

Il debutto di Palmer alla Marvel avvenne nel 1968, all’ età di 26 anni, quando gli furono affidate le matite del numero 171 di Doctor Strange, passando, dall’ albo successivo, ad inchiostrarne le tavole realizzate invece da Gene Colan, che diventerà uno degli artisti su cui Palmer si troverà piu spesso a lavorare in carriera, avendone inchiostrato i disegni anche per le serie Daredevil e Tomb of Dracula. Tra i tanti artisti e le numerose serie a cui Palmer prestò il suo talento, possiamo ricordare John Byrne (X-Men: Gli anni perduti), John Buscema (The Avengers, Thor Ragnarock, Capitan Bretagna), Neal Adams (La Guerra Kree-Skrull, Uncanny X-Men), Barry Windsor-Smith (Conan il barbaro), e John Romita Jr (Kick-Ass), oltre ad essersi occupato di diversi numeri della testata dedicata a Star Wars negli anni ’80 ed ad aver collaborato con la Distinta Concorrenza su serie quali Batman e Superman. La sua bravura alle chine gli è inoltre valsa in carriera i seguenti premi: L’Alley Award come miglior inchiostratore nel 1969, Il Comic Fan Art Award / Goethe Award come miglior inchiostratore nel 1975, L’Inkwell Award come miglio inchiostratore nel 2008 e L’inserimento nella The Joe Sinnott Hall of Fame Award degli Inkwell Awards nel 2014.


Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.