Boruto – Kishimoto lavorerà ai prossimi capitoli

Masashi Kishimoto, il papà di Naruto, lavorerà ai prossimi capitoli del manga con protagonista il suo “nipotino”: Boruto.

Boruto

Masashi Kishimoto, dopo aver terminato Naruto, aveva deciso di dedicarsi ad altri progetti. Il mangaka infatti si era allontanato dal franchise riguardante la sua opera più famosa, ed aveva scritto solo il soggetto di Boruto: Naruto Next Generations. Il manga, spinoff e sequel di Naruto, ha visto Ukyo Kodachi ai testi, mentre i disegni sono curati da Mikio Ikemoto. A partire dal capitolo 52, pubblicato qualche giorno fa sulla rivista mensile V Jump di Shueisha, Masashi Kishimoto è invece tornato ad occuparsi della sceneggiatura del manga con protagonista il suo “nipotino”.

Dopo la fine di Naruto, andato avanti dal 1997 al 2014, Kishimoto si era dedicato ad una nuova opera. Stiamo parlando di Samurai 8: la leggenda di Hachimaru. Il manga si è però concluso lo scorso marzo, a causa delle vendite poco soddisfacenti.
Potrebbe essere quindi che, più che per un legame affettivo con i suoi ninja, Kishimoto sia tornato ad occuparsi di Boruto per una questione meramente economica. Shueisha ha dichiarato che questo ritorno era già stato programmato, ma è molto probabile che se Samurai 8 non fosse stato cancellato, la sceneggiatura di Boruto sarebbe rimasta ancora nelle mani di Kodachi.

Al momento, la situazione è però molto controversa. Se è vero che il ritorno di Kishimoto potrebbe far riavvicinare molti fan della sua opera originale a questo suo sequel, dobbiamo anche considerare che molti in questi anni hanno apprezzato il lavoro di Kodachi sul manga. Tuttavia, all’entusiasmo dei fan non sono seguiti numeri di vendite abbastanza convincenti, ed è quindi comprensibile la scelta dell’editore che, con il ritorno di Kishimoto, spera di poter attirare anche i fan di più vecchia data.


Chissia di Themyscira

Chissia di Themyscira

Nata a Themyscira, smistata in Grifondoro, finita nel Sottosopra. Vivo la mia vita un tetramino alla volta, tra libri di storia e pagine che sanno di lillà e uvaspina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *