Black Panther: Wakanda Forever – Chi è Namor?

Con l’imminente arrivo in sala del nuovo film dedicato a Black Panther e al suo fiero popolo del Wakanda, fa la sua comparsa il personaggio di Namor. Ecco una sua scheda approfondita e qualche lettura consigliata per conoscerlo meglio.

speciale namor

Black Panther: Wakanda Forever è ormai alle porte. La guerra tra il popolo di Namor e i Wakandiani sta per invadere i cinema di tutto il mondo. Il nuovo villain (ma lo sarà davvero?) dell’Universo Cinematografico Marvel si prepara ad un’esplosione di popolarità. Ma chi è Namor? Quali sono le sue origini nel mondo Marvel a fumetti?

In Black Panther 2 Namor sarà interpretato dall’attore messicano Tenoch Huerta. A differenza dei fumetti, sarà il sovrano di Talocan, non di Atlantide. Sebbene entri nel MCU solo adesso, Namor il Sub-Mariner è in realtà uno dei personaggi più longevi dell’Universo Marvel. Nasce infatti in piena Golden Age dei fumetti.

Nascita editoriale

Namor è stato creato dal compianto Bill Everett e appare per la prima volta in Motion Picture Funnies Weekly #1 dell’aprile 1939. È tra i protagonisti dei fumetti della Timely Comics (che poi diventerà Marvel Comics), insieme a Capitan America e alla Torcia Umana originale. Al suo autore si deve anche la nascita di Daredevil, quest’ultimo insieme a Stan Lee.

E al Sorridente e a Jack Kirby dobbiamo il recupero del personaggio di Namor, al fine di inserirlo nella nuova era Marvel Comics degli anni ‘60. Le sue prime apparizioni avvengono sulla testata Fantastic Four, come comprimario del quartetto. La prima in assoluto dell’era moderna è infatti su Fantastic Four #4.  Dopo solo tre numeri dal debutto della prima testata Marvel della cosiddetta Silver Age dei fumetti americani.

Origini del nome

Come anche lo stesso Everett ebbe modo di ammettere, il nome del personaggio è ispirato al poema La ballata del vecchio marinaio (mariner, in inglese arcaico) dello scrittore inglese Samuel Taylor Coleridge. Fatto ricordato sulle pagine del numero 44 della testata dedicata al Re di Atlantide, nel 1993. Il titolo della storia in esso contenuta è The Rime Of the Ancient Sub-Mariner, che richiama chiaramente il titolo originale del poema di Coleridge. Sulla cover dell’albo, la Marvel addirittura chiese simbolicamente scusa al poeta inglese per non averlo mai citato ufficialmente in passato, quale ispiratore del nome del personaggio.

Namor nei fumetti Marvel

Namor è noto nell’Universo Marvel per il suo carattere scorbutico, la sua supponenza e la sua…malcelata passione per Sue Storm, moglie di Reed Richards. Odia il mondo di superficie perché sta distruggendo il mare e il suo ecosistema.

Nei Marvel Comics, Namor il sovrano (seppur con alterne vicende) di Atlantide è un mutante. Anche se, in realtà, le sue origini sono state talvolta contraddette in alcune storie della Casa delle Idee. È figlio della principessa atlantidea Fen e di Leonard McKenzie, un essere umano. Namor, che in lingua atlantidea vuol dire Figlio Vendicativo (Avenging Son), è dunque un ibrido umano-atlantideo. Dalla pelle rosa e non blu come gli abitanti di Atlantide.

Possiede forza sovrumana, la capacità di volare sbattendo le piccole ali che ha sulle caviglie, pelle super resistente, respira sott’acqua e in superficie, ha poteri telecinetici e psionici.

Tra gli amori di Namor non c’è solo quello non ricambiato (o forse sì?) dalla Donna Invisibile. In gioventù incontra e poi sposa Marrina Smallwood, aliena acquatica e membro del gruppo di eroi canadesi Alpha Flight. Quando però Marrina resta incinta, la sua biologia aliena la trasforma in un mostro. Insomma, dal punto di vista sentimentale, all’atlantideo le cose non sono mai andate benissimo.

Il Re di Atlantide è stato membro degli Invasori, della All Winners Squad, dei Difensori, della Cabala di Norman Osborn e perfino degli Illuminati.

Anche nei comics, tra Wakanda e Atlantide non scorre buon sangue. Nel corso dell’evento Avengers Vs X-Men (2012) il Wakanda si schiera con i primi, offrendo loro ospitalità. Ciò porta Namor ad invadere il Regno africano. Scoppia così una guerra lampo e Atlantide verrà rasa al suolo.

Namor ha preso parte ad alcuni degli eventi più importanti dell’universo Marvel a fumetti. Oltre al già citato Avengers Vs X-Men, durante Civil War viene convinto da Susan Storm (a cui non sa dire di no…) a schierarsi al fianco di Capitan America, contro Tony Stark.

Come già accennato, durante il Dark Reign è coinvolto da Norman Osborn nella Cabala (una sorta di Illuminati malvagi). Anche se poi se ne dissocierà, causando l’ira di Osborn.

Letture consigliate

Non è facile suggerire letture per un personaggio con oltre 80 anni di storia editoriale. Escludiamo le storie Golden Age. Hanno certamente un valore storiografico, ma sono racconti che rispecchiano il tempo che fu. Come tali, dunque con la giusta contestualizzazione, devono essere lette.

Andando, così, avanti negli anni, vi consigliamo senz’altro:

Saga of the Sub-Mariner

Si tratta di una maxiserie in 12 numeri del 1988 di Roy Thomas. Racconta le origini di Namor. Purtroppo, da quanto ci risulta, è attualmente inedita in Italia. Nella serie compare anche l’androide Jim Hammond, la Torcia Umana originale, a cui si deve la nascita di Visione. Ma questa è un’altra storia.

Il ciclo del maestro John Byrne degli anni ‘90

Nel 1990 debutta la prima testata regolare interamente dedicata al Re di Atlantide, nata per festeggiare i 40 anni del personaggio.

Viene inizialmente affidata a John Byrne, che la scrive e disegna per i primi 25 numeri. In questa serie vengono svelate, per la prima volta, le origini mutanti di Namor. Dopo l’abbandono di Byrne, la serie proseguirà con altri autori – e alterni successi – fino al numero 62.

Da notare come, con il passaggio delle matite a Jae Lee, il character design del personaggio muta radicalmente. Namor si fa crescere una lunga chioma e, in linea con le tendenze testosteroniche di quegli anni, aumenta enormemente la massa muscolare.

Sub-Mariner: The Depths

The Depths è stata una serie Marvel Knights nel 2008 che ha rinarrato le origini del Re di Atlantide, grazie a Peter Milligan. Con i disegni stratosferici di Esad Ribic. The Depths (Abissi) è stata ristampata in volume da Panini nella collana Must Have.

Fantastic Four: 1 2 3 4

Si tratta di una miniserie in quattro parti di Grant Morrison, uscita nel 2001. Non è una storia di Namor, sebbene sia tra i personaggi che vi compaiono. È interessante il modo in cui è affrontata la relazione tra Namor e Sue Storm, vista attraverso la lente d’ingrandimento del grande autore scozzese.

Namor Vs Aquaman

Prima di salutarvi, ecco la domanda che tutti vi state ponendo: è nato prima Namor o Aquaman? La risposta è… Namor! Il Re di Atlantide di casa Marvel, come detto, compare nei fumetti Timely nel 1939. Aquaman (Sovrano dell’Atlantide di DC Comics) arriverà due anni dopo, nel 1941.

Abbiamo portato a 1000 il vostro Hype sul personaggio marino della Marvel? Non vedete l’ora di conoscerlo al cinema? Scrivetecelo nei commenti!


Sfoglia tutti i film recensiti da MegaNerd!

RobyOne

Facebook Meganerd
Le mie passioni sono i comics, i paradossi temporali e il Commodore 64. Leggo fumetti da quando ero un tenero bimbo biondo. Oggi sono uno scontroso nerd attempato. Problemi?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *