Belle di Mamoru Hosoda – Data di uscita nei cinema italiani

Belle, il nuovo film di Mamoru Hosoda, ha finalmente una data d’uscita italiana

Belle - Data di uscita nei cinema italiani

Mamoru Hosoda, classe 1967, è uno dei registi più apprezzati dell’ultimo decennio, grazie a mirabili lavori come La ragazza che saltava nel tempoSummer WarsWolf Children – Ame e Yuki i bambini lupoMirai The Boy and the Beast.

Dopo la standing ovation all’ultimo Festival di Cannes, Belle sarà presentato venerdì 15 ottobre a Roma all’interno della prossima edizione di Alice nella Città, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma, manifestazione che terrà impegnata la Capitale dal 14 al 24 ottobre.

Quando potremo vedere Belle al cinema?

In Italia Belle uscirà al cinema il 22 gennaio 2022 e sarà distribuito da Anime Factory in collaborazione con I Wonder Pictures.

Di cosa parlerà Belle?

Un mondo online dal nome U, è un luogo in continua evoluzione dove 5 miliardi di persone (utenti), provenienti da ogni dove, si ritrovano. In questo mondo virtuale si parlerà del raggiungimento dell’età adulta, di amore filiale, e di legami che vanno oltre le specie di appartenenza. Belle racconterà la storia di Suzu, una ragazza di diciassette anni che ha perso la madre quando era piccola a causa di un incidente, ed ora vive in una zona rurale insieme al padre. Quando viene a sapere dell’esistenza di un mondo virtuale chiamato U, decide di entrare e farne parte con il nome di Belle. La ragazza, grazie alle sue doti canore, non passerà inosservata.

Belle ha già debuttato nei cinema giapponesi e in sole due settimane ha superato il box-office di Mirai ed è il secondo film per incassi del 2021.

Non ci resta che aspettare il debutto italiano di Belle. Nel frattempo, avete letto quali sono i dieci film d’animazione più emozionanti del decennio?  Ovviamente Mamoru Hosoda è presente con i suoi lavori. Cliccate qui per la top ten!


Sfoglia tutti i film recensiti da MegaNerd!

Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *