Panini ha fatto realizzare un murales di Batman, a Modena

Panini Comics, con un murales fatto realizzare a Modena, celebra Batman e l’acquisizione della pubblicazione dei diritti dei fumetti DC.

Batman murales

Il Cavaliere Oscuro sbarca a Modena, grazie a Panini Comics! La casa editrice ha coinvolto i due street artist romani Solo e Diamond nella realizzazione di un murales celebrativo di Batman e della recente acquisizione dei diritti di pubblicazione dei fumetti DC in Italia da parte dell’editore modenese. Il Cavaliere Oscuro, insieme agli altri supereroi della scuderia DC, è infatti ufficialmente arrivato a Modena a giugno in occasione dell’inizio delle pubblicazioni DC da parte di Panini Comics, celebrato con le copertine City Edition, dedicate ad alcune delle più iconiche città italiane (la cover dedicata a Batman era ambientata proprio sulla Torre Ghirlandina a Modena e realizzata dall’artista Lee Bermejo), e trova ora la sua vera e propria dimora nella città emiliana.

Grazie alla messa a disposizione degli spazi da parte della Polisportiva Modena Est e alla collaborazione di Arci Modena e PAFF! (l’annuale manifestazione modenese Pensieri a Fumetti Festival), il murales troverà spazio presso il muro della Polisportiva (in Viale dell’Indipendenza 25). L’opera verrà portata a termine in concomitanza con la manifestazione Lucca Changes, il community event più importante d’Europa che anche quest’anno festeggia il mondo del fumetto (e non solo) in ogni sua sfaccettatura.

A un mese dal successo del Batman Day 2020, che ha riunito tutti gli amanti del supereroe sotto il segno del motto Giù il mantello, su la maschera!”, Panini Comics torna così a celebrare uno dei più importanti personaggi dell’universo fumetto con un’opera maestosa che lo ritrae insieme all’inseparabile Robin e che riconferma ancora una volta l’attenzione e l’attaccamento dell’editore verso la propria città.

 


Avatar

Chissia di Themyscira

Nata a Themyscira, smistata in Grifondoro, finita nel Sottosopra. Vivo la mia vita un tetramino alla volta, tra libri di storia e pagine che sanno di lillà e uvaspina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *