Bao Publishing pubblica la nuova opera di Eldo Yoshimizu

L’Autore di Ryuko torna in Italia con la sua nuova opera grazie a Bao Publishing

Bao Publishing pubblica la nuova opera di Eldo Yoshimizu

Torna finalmente in Italia il poliedrico autore di Ryuko, Eldo Yoshimizu. Sul numero 75 della rivista Preview, BAO Publishing ha fatto sapere l’arrivo in primavera di Hen Kai Pan, la sua nuova opera.

Bao Publishing pubblica la nuova opera di Eldo Yoshimizu

Hen Kai Pan viene così introdotto dall’editore:

Eldo Yoshimizu è un nome che i lettori BAO conoscono bene: dopo Ryuko, l’autore, considerato uno dei mangaka indipendenti più importanti della scena giapponese, torna con una storia sugli spiriti elementali della Terra e sull’importanza dei gesti di tutti noi per salvare il Pianeta. Senza mai cadere nel retorico, Hen Kai Pan stupisce per i disegni particolari con cui l’autore si è fatto conoscere e amare dal pubblico italiano e per una storia che va dritta al cuore. 

Hen Kai Pan sarà un’opera in un unico volume da 256 pagine.

Preoccupati per il caos causato dall’umanità sulla Terra, i suoi cinque spiriti guardiani decidono di agire. Mentre discutono tra loro su quale dovrebbe essere il modo di intervenire, uno spirito infuriato, Nila, diventa determinato a prendere in mano la situazione, costringendo i restanti quattro a unirsi in una disperata battaglia finale per impedirle di spazzare via non solo gli umani, ma tutta la vita dalla faccia del pianeta.

Artista poliedrico, fumettista indipendente, il Maestro Yoshimizu padroneggia il talento, quello vero, destreggiandosi tra la scultura e la minimal art realizzata con la computer graphic, tanto che le sue installazioni sono richieste a gran voce in tutto il mondo e quotate a prezzi, il più delle volte, proibitivi. Il suo approdo nel mondo dei manga è anomalo, quasi unico e questo muoversi fuori dalle regole canoniche che vigilano severe sulla produzione manga, merita di essere portato all’attenzione di quanti più appassionati (o solo curiosi) possibili.

Fuori dagli schemi conosciuti, Eldo Yoshimizu decide di lavorare in maniera indipendente, approdando dopo i quarant’anni in questo mondo, e decide di non legare il proprio nome a un editore, impone il suo ritmo di artista a tutto tondo – lento, misurato – e si espone da esteta qual è al suo pubblico.

Conoscete Ryuko? 

Ryuko non è un semplice fumetto. In un’atmosfera b-side una donna che sembra essere senz’anima muove i fili taglienti della yakuza in un universo simbolico dove la velocità dell’azione è quanto le permette di manovrare gli eventi secondo il proprio volere. Ci troviamo nel regno di Forossoyah, in Medio Oriente. A seguito di un colpo di stato militare, il regno viene avvolto dalle fiamme e Re Jibril chiede aiuto alla yakuza per mettere almeno in salvo Barrel, la sua bambina. Ryuko, figlia del capo della società del Drago Nero, clan che si è arricchito sotto la protezione del sovrano che comunque contribuirà al colpo di stato, prende in custodia la bambina e non è l’unica cui salverà la vita. Passano diciotto anni. Ryuko, ormai a capo del clan, assolda nello stesso anche le figlie della strada, tra cui Sasori, che addestra per i suoi affari. Un giorno, il quartier generale di Ryuko viene preso d’assalto e in quel momento la protagonista scoprirà alcune verità, fra cui quella sulla madre che credeva essere morta, e che la porteranno in Giappone così da poter indagare. Se volete approfondire, qui potete recuperare la nostra recensione!

Cosa ne pensate di quest’annuncio? Aspettiamo i vostri commenti!

Fonte: preview


Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *