Avengers – Nighthawk entra nella squadra (spoiler)

La versione Marvel di Batman si unisce ufficialmente agli Eroi più potenti della Terra. Ecco chi è Nighthawk (Nottolone, nelle prime versioni italiane). Attenzione, la notizia contiene SPOILER

Avengers e Nighthawk

ATTENZIONE! Quanto segue è un’anticipazione di Avengers n° 55. Se avete intenzione di seguire la serie e non volete spoiler, fermatevi qui.


Nel n. 55 di Avengers, attualmente in vendita in USA, assisteremo all’ingresso in squadra di Nighthawk, tradotto al suo esordio italiano in Nottolone (erano i bei tempi della Editoriale Corno).

Alla fine dell’albo, gli Avengers si riuniscono nella loro attuale base in un Celestiale defunto, al Polo Nord, per deciderne l’adesione: Thor (attuale Presidente della squadra), Capitan Marvel, Blade, Echo/Phoenix, Starbrand, Namor, Valkyrie, Capitan America e Iron Man votano tutti a favore del suo ingresso. È Black Panther che convince Nighthawk a chiedere l’ingresso nell’esclusivo club di supereroi, per aiutarli a fermare Mefisto, uno dei principali villain nella run in corso. Run che è stata affidata a Jason Aaron nel 2018, in occasione del rilancio Marvel noto come Fresh Start.

Kyle Richmond/Nighthawk è apparso per la prima volta nel n.69 di Avengers (1969), creato dal grande Roy Thomas e disegnato da Sal Buscema. Debutta come membro dello Squadrone Sinistro, che poi diventerà Supremo. Un riuscito tentativo della Casa delle Idee di scimmiottare la JLA della Distinta Concorrenza (in una versione ben più violenta): la formazione originale era infatti composta da Hyperion (Superman nella JLA), Nighthawk (Batman) – come detto, inizialmente tradotto dalla Editoriale Corno in Nottolone, che poi sarebbe un grosso pipistrello – Princess Power (Wonder Woman), Whizzer (Flash) – anche lui passato tra le mani dei fantasiosi traduttori Corno diventando Trottola (ahimé), Dottor Spectrum (Lanterna Verde), Amphibian (Aquaman) e Skrullian Skymaster (Martian Manhunter).

Perfino le sue origini non lasciano adito a dubbi: il giovane Bruce W…Kyle Richmond cresceva in una ricca famiglia, prima che sua madre morisse in un incidente e suo padre lo mandasse in collegio. Quando anche il padre muore in un incidente aereo (eh sì, la sfiga impera), Kyle eredita l’azienda di famiglia e, dopo essersi iniettato un siero potenziante, diventa il vigilante Nighthawk.

Dopo una memorabile run di Mark Gruenwald del 1985, in cui l’autore ha anticipato molti concetti della cosiddetta decostruzione del supereroe, Jason Aaron ha rilanciato lo Squadrone Supremo all’inizio del suo ciclo narrativo degli Avengers. Dopo l’evento cosmico Empyre il gruppo è stato promosso e ha ricevuto una sua personale miniserie, realizzata da Mark Waid.

Avengers n. 55 sarà pubblicato in Italia nei prossimi mesi nella serie mensile edita da Panini Comics, quando riprenderà la serie regolare attualmente interrotta per dare spazio alla miniserie Avengers Forever.


RobyOne

Facebook Meganerd
Le mie passioni sono i comics, i paradossi temporali e il Commodore 64. Leggo fumetti da quando ero un tenero bimbo biondo. Oggi sono uno scontroso nerd attempato. Problemi?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.