[Aspettando Dawn of X] Cap. 2 – Powers of X #1


Continua la nostra analisi dell’evento Marvel dell’anno, seguendo di pari passo l’edizione italiana targata Panini: con Powers of X n.1 entriamo nel vivo della rivoluzione mutante ideata da Jonathan Hickman. Siete pronti a restare senza fiato?

speciale aspettando dawn of x powers of x

Secondo appuntamento con la rivoluzione mutante di Jonathan Hickman. Come ben sapete l’autore ha preso in mano le redini del futuro mutante, iniziando un progetto in cui si intersecano due miniserie di sei numeri ognuna, House of X e Powers of X, costruendo un complesso arazzo che ci porterà alle nuove serie regolari legate a questo ormai storico mondo. Così, di pari passo con l’uscita italiano, proseguono le nostre recensioni (qui la prima, dedicata a House of X #1). Prima di cominciare l’articolo vero e proprio, tenete presente che le prossime righe conterranno delle anticipazioni, non reali spoiler, ma alcuni elementi necessari a poter parlare in maniera concreta dell’albo. Per cui proseguite a vostro rischio e pericolo!

powers of x

La narrazione, rispetto a House of X #1, cambia totalmente non solo il proprio scenario, ma anche la tipologia di racconto che viene presentato. Se HoX ha aperto questa fase con un incipit a dir poco spiazzante, Powers of X #1 porta una costruzione basta su diverse linee temporali, preferendo creare nuove domande, piuttosto che dare qualche risposto a quanto visto settimana scorsa. In queste pagine finiscono così per alternarsi un passato ormai lontano, prima della nascita della prima squadra di X-Men, un presente ricco di mistero, quello visto in House of X, un futuro che avverrà tra cento anni, nel pieno di un contrasto tra i mutanti e ciò che resta dell’umanità, e un futuro ancora più remoto, tra un millennio, insondabile e poco comprensibile.

Di pagina in pagina si forma, nonostante il senso di spaesamento, una linea narrativa comune, in cui il lettore è spinto a mettere insieme i (per ora pochi) pezzi di un puzzle dalla complessa risoluzione. I diversi piani temporali diventano così parte di un’unica grande storia (uno stratagemma che per certi versi abbiamo già avuto modo nello story arc Vendicatori Infiniti, negli Avengers dello stesso Hickman). Il mondo della fantascienza la fa da padrone, conducendo gli X-Men oltre le loro classiche tematiche, spingendo più in là persino il classico legame dei mutanti con i futuri distopici.


powers of x

R. B. Silva fa il suo lavoro alle matite, in quella alternanza con Pepe Larraz in grado di mantenere la qualità estetica alta di albo in albo. La difficoltà, comune a entrambi, è generare una realtà differente, inedita, in cui biologia e scienza si intersecano formando un mondo davvero nuovo. Nel caso di Silva in questo albo la difficoltà creativa si spinge oltre, nel generare due mondi futuri diversi ma legati tra loro.

Interessanti, come già visto in House of X, anche le varie infografiche, non solo belle da vedere, ma anche ricche di contenuti in grado di espandere il racconto, senza dilungarlo o diluirlo. Queste pagine sostengono la narrazione, ampliandola senza spezzare il ritmo del fumetto stesso.

powers of x

Sicuramente ciò che più colpisce sono le prime pagine, dove protagonisti sono Xavier e Moira, i quali hanno un incontro che promette di portare una rivelazione in grado di sconvolgere quanto abbiamo visto, dagli anni ’60 a oggi, con gli X-Men. La curiosità è tanta, ed è proprio questa curiosità a rendere il viaggio nel tempo delle pagine successive particolarmente avvincente, avvolgendo la lettura di un senso profetico, cercando di tavola in tavola qualcosa che possa dare una risposta o qualche indizio a ciò che Jonathan Hickman sta costruendo.

E, mentre l’ultima pagina si chiude, a noi lettori non resta che attendere settimana prossima, per leggere House of X #2, cercando nuove risposte, ma consci di trovare nuove e oscure domande.

House of X e Powers of X usciranno, alternati, per un totale di dodici uscite, nel perfetto ordine di lettura. All’interno dei singoli albi troverete indicazioni sia sull’ordine di lettura, sia sul prossimo albo da leggere


Segui Meganerd su Facebook, Twitter, Instagram e Telegram!


Bianco Rosso e Blu

Una volta girata la mia prima pagina, ho saputo che l'ultima sarebbe stata davvero lontana. Vivo in un mondo di nuvole, per parlare degli eroi di una nuova mitologia

Commenti