Alf, la Warner Bros. pensa ad un reboot della popolare sit-com


Warner Bros. vorrebbe riportare sul piccolo schermo Alf l’alieno, realizzando un reboot della popolare sit-com in onda negli anni 80

C’è stato un tempo in cui gli alieni in TV non erano visti solo come minacce (vedi Falling Skies) o menti pericolose, come in Colony. Negli anni 80 gli alieni facevano anche ridere e Alf era sicuramente un precursore di questa comicità spaziale. La popolare sit-com della Nbc andata in onda per quattro stagioni, fino al 1990, ora potrebbe tornare in tv con un reboot.

Ci dice tutto il sempre bene informato TvLine, che spiega come il progetto sia ancora alle fasi iniziali di lavorazione, con  Warner Bros., la casa di produzione artefice della serie originale, in cerca di uno sceneggiatore che possa svilupparlo. Onestamente noi ci aspettavamo che – in questo clima di revival – qualcuno prima o poi ritirasse fuori anche il buon vecchio Alf.

Alf, acronimo di Alien Life Form, aveva come protagonista Gordon Shumway, extraterrestre di 229 anni proveniente dal pianeta Melmac che si schianta nel garage della famiglia americana dei Tanner. Qui trova ospitalità, ed impara a conoscere le stranezze del genere umano, così come i suoi nuovi amici apprendono le sue bizzarre richieste: tra tutte, quella di poter mangiare i gatti, motivo che porta i Tanner ad avere un motivo in più per tenerlo nascosto in casa.


Un reboot di Alf, oggi, troverebbe pane per i suoi denti, in mezzo alle manie della società odierna, ossessionata dall’apparire e dal dover essere sempre connessa per condividere ogni attimo della propria giornata. Gli spunti sarebbero numerosi, per non parlare della curiosità dei più piccoli verso il protagonista, simile più ad un buffo animale che ad un alieno.

Sebbene sia terminato 28 anni fa, Alf è rimasto nella memoria del pubblico, ed è stato spesso citato nelle serie tv anche più recenti, come nella seconda stagione di Mr. Robot (video in alto). Un affetto che sarebbe utile per lavorare al reboot e fare in modo che Alf possa di nuovo atterrare sulla Terra.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *