Akira – Il capolavoro di Katsuhiro Otomo raggiunge un incredibile traguardo

Akira, la celeberrima opera di Kutsuhiro Otomo raggiunge un traguardo incredibile, degno solo di un capolavoro.

Akira

Era il 1984 quando Kodansha pubblicò la prima ristampa di Akira, nome che a tutti noi è caro e che rimanda immediatamente a un’opera sublime, tanto quando si parla di manga, quanto di animazione. A riprova di quanto questa sia un’opera fondamentale, la casa editrice giapponese il 25 settembre 2020 rilascerà la centesima ristampa del numero 1. Esatto. Cento ristampe, un traguardo incredibile. Come ha dichiarato la stessa Kodansha, in 110 anni di storia editoriale, non era mai successo. Su Weekly Young Magazine è comparso un messaggio dell’Autore il quale ha pubblicamente ringraziato tutti i fan dell’opera.

Capolavoro planetario, gli americani amano Akira alla follia e noi europei ancora di più, non c’è sbafo, non c’è imperfezione; vi troverete di fronte a puro cyberpunk. Il mondo è in inesorabile decadenza dominato dalle Zaibatsu e da un sottobosco di ribelli che tentano di cambiare radicalmente l’ordine sociale. Tetsuo e Kaneda, i co-protagonisti dell’opera, sono due personaggi che rimangono dentro il lettore per sempre; come le loro grida disperate.

Quattro anni dopo l’inizio della pubblicazione del manga, nel 1988, sempre Katsuhiro Otomo, è la firma del lungometraggio d’animazione. Una potente visione, tuttavia inevitabilmente ristretta rispetto al manga che si prende il suo tempo per farvi impazzire. Nonostante questo, il film rasenta la perfezione, oltre ad essere l’ariete di sfondamento in occidente dell’animazione giapponese. Akira è inquietante, musicalmente perfetto; uno spettacolo pirotecnico di quelli che difficilmente si dimenticano.

Planet_Manga_akira

Planet Manga ha annunciato ormai da tempo una nuova pubblicazione del manga. Per la prima volta in Italia, quest’Opera verrà proposta ai lettori con il senso di lettura alla giapponese. Avrà inoltre nuove traduzioni e nuovi effetti, che la renderanno il più possibile simile all’originale. Qui potete recuperare tutti i dettagli dell’annuncio.

Akira iniziò a essere serializzato su Weekly Young Magazine nel 1982 e si concluse nel 1990. Il primo tankōbon uscì nel 1984 e sono sei in tutto.

Akira racchiude in sé il racconto dell’umanità appesantita dal fardello dell’esistenza, un bagaglio che pesa sulle spalle di ognuno ma inevitabilmente da riempire con la ricostruzione del proprio io. Urla attraverso gli esperimenti dell’uomo che si autocondannano a camminare sulle macerie. È una storia che si ripete negli uomini che invocano il suo nome con paura, come quello di un Dio. E come ogni volta, quel Dio che gli uomini hanno creato, è pronto a distruggerli. Se non avete letto il nostro Focus è arrivato il momento di recuperare!


Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.