Addio a Olivia Newton-John, la Sandy di ‘Grease’

Ci ha lasciati a 73 anni l’attrice e cantante Olivia Newton-John, l’indimenticabile Sandy di Grease al fianco di John Travolta

Grease-star.jpg

Olivia Newton-John, la cantante pop femminile più importante degli anni ’70 indimenticabile Sandy Olsson in Grease, è morta all’età di 73 anni.

A dare la notizia è stato suo marito John Easterling, che ha postato la notizia sulla sua pagina ufficiale Facebook, scrivendo:

La signora Olivia Newton-John (73) è morta pacificamente questa mattina nel suo ranch nel sud della California, circondata da familiari e amici. Chiediamo a tutti di rispettare la privacy della famiglia in questo momento molto difficile. Olivia è stata un simbolo di trionfi e speranza per oltre 30 anni condividendo il suo viaggio con il cancro al seno. La sua ispirazione curativa e l’esperienza pionieristica con la medicina delle piante continuano con il Fondo della Fondazione Olivia Newton-John, dedicato alla ricerca sulla medicina delle piante e sul cancro

Non è stata fornita la causa della morte dell’attrice e cantante, ma alla Newton-John era stato diagnosticato un cancro al seno con cui lottava da molti anni.

Nata il 26 settembre 1948 a Cambridge, in Inghilterra e nipote del fisico vincitore del premio Nobel Max Born, Olivia Newton-John ha vissuto la sua giovinezza a Melbourne prima di arrivare negli Stati Uniti e dedicarsi alla musica e al cinema. Il successo venne raggiunto nel 1974 con la ballata I Honestly Love You, che salì nelle posizioni alte della classifica pop e mantenne la sesta posizione nel paese. La canzone ha fatto guadagnare alla Newton-John il riconoscimento di cantante dell’anno ai Country Music Association Awards nel 1974.

Il successo vero e proprio è arrivato con Grease dove interpretava Sandy Olsson al fianco di John Travolta. Anche se la cantante 29enne temeva di essere troppo vecchia per il suo ruolo, si è esibita nel musical anni ’50 e ha mostrato un’impressionante chimica al fianco di Travolta.

Lo storico delle classifiche musicali Joel Whitburn ha definito la Newton-John come la solista numero 1 degli anni ’70. I suoi nove singoli pop sono stati nella top 10 del decennio; il più grande successo è stato senza ombra di dubbio You’re the One That I Want, duetto con John Travolta in cima alle classifiche per oltre sei mesi negli USA, tratto dalla colonna sonora di Grease.

La Newton-John ha continuato la sua scalata al successo negli anni ’80, con il più grande successo della sua carriera, Physical (1981). Sebbene il suo altro importante film musicale di punta Xanadu sia stato un costoso flop del 1980, la sua colonna sonora in doppio platino ha generato tre singoli di successo, tra cui Magic.

Negli ultimi anni, ha parlato apertamente del cancro che l’aveva colpita. A Gayle King in un’intervista del 2019 per CBS This Morning tenuta nel suo ranch in California ha detto:

Sono felice. Sono fortunata. Sono grata. Ho molto per cui vivere. E ho intenzione di continuare a vivere

La cantante lascia, oltre al marito, la sua numerosa famiglia composta dalla figlia Chloe Lattanzi, la sorella Sarah Newton-John, il fratello Toby Newton-John, i nipoti Tottie, Fiona e Brett Goldsmith, Emerson, Charlie, Zac, Jeremy, Randall e Pierz Newton-John, Jude Newton-Stock, Layla Lee, Kira e Tasha Edelstein, Brin e Valerie Hall.
Fonte: Variety


Sfoglia tutti i film recensiti da MegaNerd!
Avatar photo

Doc. G

Il mio nome e' Doc. G , torinese di 36 anni lettore compulsivo di fumetti di quasi ogni genere (manga, italiano, comics) ma che ha una passione irrefrenabile per Spider-Man! Chi è il miglior Spider-Man per me? Chiunque ne indossi il costume.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.