Trigun – Trailer del nuovo anime

Il nuovo anime tratto da Trigun si svela con un primo trailer. Siete pronti al ritorno di Vash The Stampede?

Trigun - Trailer del nuovo anime

Qualche giorno fa, Toho Animation aveva annunciato di aver avviato la produzione di un nuovo anime tratto da Trigun, manga fortunatissimo di Yasuhiro Nightow. Le avventure di Vash The Stampede giunsero anche da noi agli inizi degli anni Duemila ed ebbero vita travagliata. Il manga infatti venne inizialmente pubblicato da Dynamic Italia, poi da Dynit, a partire dal 16 gennaio 2001, e successivamente da Planet Manga nel 2007.

Il nuovo anime che si intitolerà Trigun Stampede vedrà la luce nel 2023 ed è stato affidato alle cure dello studio Orange (Beastars, Land of Lustrous) specializzato in animazione CGI. Crunchyroll aveva già reso noto che trasmetterà in simultanea l’anime al momento del rilascio “in più di 200 paesi e territori in tutto il mondo”.

La piattaforma ha ospitato un panel all’Anime Expo il 2 luglio. Tanti gli ospiti del panel, tra cui il creatore del manga Yasuhiro Nightow, il designer Kouji Tajima (character design dei personaggi di GANTZ:O), i produttori Orange Kiyotaka Waki ​​(Godzilla Singular Point) e Yoshihiro Watanabe (BEASTARS) e infine il produttore TOHO Katsuhiro Takei (Your Name).

Ecco il primo trailer del nuovo anime di Trigun:

Yoshitsugu Matsuoka sarà Vash the Stampede, Junya Ikeda interpreterà Knives Millions. E ancora, troveremo Tomoyo Kurosawa nel ruolo del giovane Vash, Yumiri Hanamori nel ruolo del giovane Knives, e Maaya Sakamoto in quello di Rem Saverem.

L’adattamento anime televisivo originale di Madhouse in 26 episodi è andato in onda in Giappone nel 1998. La serie è ora in streaming su Crunchyroll in seguito all’acquisizione di Crunchyroll da AT&T da parte di Sony Funimation Global Group.

Cosa vi aspettate dal nuovo Trigun? Apsettiamo i vostri commenti per parlarne insieme!


Sig.ra Moroboshi

Instagram Meganerd
Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.