Suicide Squad, David Ayer attacca: «Il film è stato ridotto a brandelli da Warner»

David Ayer, regista della prima versione cinematografica della Suicide Squad, conferma che il film è arrivato nelle sale in modo decisamente diverso rispetto a come lo aveva concepito: stando a quanto dice, Warner Bros. voleva farlo somigliare a Deadpool

Suicide-Squad-David-Ayer

Warner Bros. di nuovo sotto accusa per i suoi cinecomics: dopo l’affaire Zack Snyder (prima epurato, poi reintegrato, ora non si sa) e il grande successo che sta riscuotendo la sua versione di Justice League, torna a parlare un altro regista che – suo dire – non è stato trattato benissimo dallo studio cinematografico: David Ayer, l’artefice della prima versione della Suicide Squad ad arrivare sul grande schermo, nel 2016.

Durante un’intervista con Entertainment Weekly, il regista ha avuto modo di parlare della Snyder Cut e di come l’arrivo su HBO Max di questo prodotto potrebbe aprire nuovi e interessanti scenari nel mondo del cinema e della serialità:

Credo che gli studi adesso si siano resi conto che possano esistere progetti canonici e non, e che i fan siano interessati. Amano i personaggi e amano trascorrerci più tempo. La gente è molto più informata sulla realizzazione dei film e vogliono sentirsi parte di un percorso. C’è spazio per cose diverse, per versioni diverse e per aspetti diversi da condividere con il pubblico e credo che aiuti a rafforzare la comunità. Complimenti alla Warner per aver deciso di sostenere Zack e per il coraggio dimostrato.

Se in questa prima parte dell’intervista Ayer aveva riservato per Warner i suoi complimenti, andando avanti si è fatto decisamente più duro, soprattutto parlando del suo Suicide Squad, che a suo dire è stato letteralmente “fatto a brandelli” dallo Studio, con cambiamenti significativi apportati al film dopo il mezzo flop di Batman V Superman:

Lo capisco, si parla di soldi. È frustrante perché ho realizzato un dramma pieno di cuore e me l’hanno ridotto a brandelli cercando di trasformarlo in Deadpool, ma non doveva andare così. […] Il film è bellissimo, ho girato un film bellissimo, ma i dirigenti si sono ca*ati sotto dalla paura.

Voi che ne pensate? Come al solito aspettiamo i vostri commenti per parlarne insieme.


Sfoglia tutti i film recensiti da MegaNerd!
Avatar

Mr. Kent

Appassionato di fumetti, curioso per natura, attratto irrimediabilmente da cose che il resto del mondo considera inutili o senza senso. Sono il direttore di MegaNerd e me ne vanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *