I protagonisti di Sex Education spiegano come hanno girato le scene di sesso


I protagonisti della recente serie Netflix Sex Education parlano di come sono state girate le scene di sesso e delle loro reazioni

ScreenShot2019-01-16at1.05.32PM

Abbiamo già parlato di Sex Education, una recente serie Netflix che ha riscosso molto successo per il suo modo fresco e divertente di parlare di sesso e dei problemi legati ad esso. Quasi tutti gli episodi contengono scene esplicite interpretate da attori molto giovani, e alcuni di loro attraverso un video hanno raccontato i retroscena di questi momenti.

Al contrario di quello che si può pensare, le scene di sesso non sono affatto sensuali per gli attori, che piuttosto le definiscono imbarazzanti e molto impegnative a livello tecnico. La preparazione avviene grazie ad un coach (intimacy director) e passa dalla visione di video sull’accoppiamento degli animali fino all’esercizio fisico per la simulazione dei movimenti.

Ciò che ha aiutato molti di loro, dicono, è la collaborazione e il rispetto reciproco, che oltre a simulare una maggiore confidenza è riuscita a stemperare l’imbarazzo. Aimee Lou Wood, che nella serie interpreta Aimee Gibbs, ha infatti dichiarato che la scena più difficile è stata quella della masturbazione, recitata completamente da sola:


“La scena più imbarazzante che ho fatto è stata quella della masturbazione: questo perchè non c’era nessuno con cui interagire e scambiare battute. Avevo un paio di mutande molto, molto sottili, color carne. Sembrava che non stessi indossando niente.”

Tuttavia, oltre a far ridere noi, gli attori di Sex Education si sono anche divertiti, Ncuti Gatwa parlando degli stratagemmi per coprire le parti intime, descrivendo una sorta di “calzino per il pene”:

“Dentro c’erano anche i testicoli, i testicoli e il pene. Mi trovavo completamente dentro al calzino. Ci ho fatto un piccolo nodo, era piuttosto grazioso!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *