Kevin Feige, Dan Buckley e CB Cebulski commentano l’abbandono di Joe Quesada

Subito dopo la notizia che il Vicepresidente Esecutivo e Direttore Creativo Joe Quesada lascerà la Casa delle Idee dopo quasi 25 anni, alcuni dei più influenti nomi della Marvel hanno fatto il loro migliori auguri all’ormai ex-collega

Gotha Marvel

Il futuro di Quesada sembra ormai orientato nella direzione delle produzioni creator-owned, ovvero la realizzazione di opere dove la proprietà intellettuale resta all’autore e non va alla casa editrice.

Joe Quesada, che ha già lavorato negli anni ’90 in quest’ambito con l’acclamato libro indipendente Ash, insieme al fidato collaboratore Jimmy Palmiotti, è approdato in Marvel nel 1998 come illustratore di Daredevil.

Quesada (sempre con Palmiotti) ha poi gestito la linea adulta Marvel Knights. Nel 2000 diventa Editor-in-Chief di Marvel Comics. Poi, Chief Creative Officer di Marvel Entertainment nel 2010. Lascia il suo incarico di Editor-in-Chief nel gennaio 2011 – sostituito da Axel Alonso – per essere promosso Vicepresidente Esecutivo e direttore creativo nel 2019.

Daniel Buckley, Presidente di Marvel Entertainement dal 2017, ha dichiarato:

«In poche parole, Joe è uno dei creativi più influenti nel mondo dei comics. Tutto quello che ha fatto, dalla scrittura a matita alla progettazione, dal montaggio al brainstorming, è stato – e sarà sempre – ai massimi livelli. Negli ultimi 30 anni mi sono considerato fortunato ad essere suo amico e collaboratore. E mentre Joe farà sempre parte della famiglia Marvel, dovremmo tutti aspettare con impazienza ciò che porterà al mondo dopo».

Gli ha fatto eco CB Cebulski, attuale Editor-in-Chief di Marvel Comics:

«Come artista e narratore, Joe non è secondo a nessuno in ciò che ha realizzato nell’industria dei fumetti. Dal giorno in cui ho iniziato alla Marvel anni fa, ha incarnato il cuore della Marvel e il lavoro che facciamo e ha insegnato a me e a tanti altri a fare lo stesso. Il suo non è stato un compito facile, ha portato il livello creativo molto in alto. Ma è sempre stato disponibile a prestarmi il suo orecchio come mentore e offrire i suoi saggi consigli quando necessario. È qualcuno che posso chiamare famiglia, e so molti che nel nostro team editoriale la pensano allo stesso modo. Mentre Joe si avvia per iniziare il suo prossimo grande capitolo, sono entusiasta del fatto che continueremo a lavorare insieme su alcuni progetti e non sarà mai lontano dalle nostre storie».

Infine, Kevin Feige, Presidente dei Marvel Studios e architetto dell’MCU, ha affermato:

«Ci sono pochi che conoscono Marvel Comics come Joe e i suoi innumerevoli contributi hanno aiutato a creare personaggi e storie che non smetteranno mai di crescere ed evolversi. Sono grato per la sua leadership creativa e la sua collaborazione nel corso degli anni e gli auguro solo il meglio per il futuro».

Durante la sua permanenza alla Marvel, Quesada ha promosso e supervisionato importanti innovazioni. Ha lanciato Marvel MAX, un’etichetta per lettori maturi con Brian Michael Bendis e ha guardato alle sue radici Indie, assumendosi il rischio di dare carta bianca ad autori come Bendis stesso, Michael Avon Oeming e altri che hanno rivoluzionato e svecchiato le storie della Marvel dagli anni 2000.


RobyOne

Facebook Meganerd
Le mie passioni sono i comics, i paradossi temporali e il Commodore 64. Leggo fumetti da quando ero un tenero bimbo biondo. Oggi sono uno scontroso nerd attempato. Problemi?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.