Gundam VS Hello Kitty – Il folle cortometraggio è un’esplosione d’amore


Giunti all’epilogo del primo storico, folle incontro animato tra i due titani del Sol Levante, tiriamo le somme sul progetto della coppia Bandai/Sanrio: Gundam VS Hello Kitty. Ecco a voi Ai senshi, il cortometraggio più folle che ci sia.

speciale gundam vs hello kitty social

L’unico modo per godere appieno della follia, è viverla in prima persona. Sono qui a metabolizzare i sette minuti più belli dell’universo, cercando le parole giuste per parlare di due mostri sacri del franchise giapponese. Probabilmente non esistono. La mia mente è offuscata dal lancio di cuoricini nello spazio e, proprio come Amuro Rei, faccio fatica a credere in ciò che ho visto.

Tuttavia, questo crossover esiste ed è fruibile per la massa, visto che è stato rilasciato tramite il canale ufficiale Youtube GundamvsHelloKitty. Mollate tutto e vedetelo.

Cari Lettori, ecco a voi Ai senshi:


In occasione dei quarant’anni della creatura del Maestro Tomino, e dei quarantacinque anni del gatto più famoso del globo creato da Yuko Shimizu per Sanrio, l’unione ha fatto la forza. Tra tutte le iniziative in corso per i festeggiamenti, indubbiamente quella che ha destato maggior interesse è stata la creazione di un corto animato che vede arrivare in soccorso del Gundam RX-78-2, pilotato da Amuro Rei (Amuro Ray nei primi episodi dell’anime), Hello Kitty. Una Kitty versione gigante che fa più paura degli antagonisti della storia.

Gundam VS Hello Kitty

Contrariamente al titolo di lancio del progetto, in questo caso non è lo scontro tra i protagonisti a verificarsi. I due uniscono le forze per combattere contro un distaccamento dell’esercito di Zeon. Proprio così. Kitty White è nella sua deliziosa casetta, pronta per godersi un po’ di TV. Sullo schermo tuttavia, compare inaspettatamente Amuro Rei alla guida del Gundam, in grossa difficoltà contro dei mobile suit di Zeon. Kitty White, per magia, si teletrasporta nello spazio, pronta ad aiutare il suo nuovo amico.

Tre mini episodi (il crossover dura sette minuti in tutto, almeno per ora) ci conducono alla scoperta di questo incontro e di un’amicizia che davvero non conosce confini.

Mentre il Giappone si diverte con numerose iniziative facenti parte di un progetto milionario, Gundam Vs. Hello Kitty – 2020 AD Will you be able to survive?, noi possiamo partecipare virtualmente godendoci la visione del corto, in attesa che altre idee valichino i confini nazionali.

Gundam VS Hello Kitty

Il progetto condiviso, di più ampio respiro, vede Kitty White e Gundam rivali. Si tratta di un gioco a squadre, il team Gundam contro il team Hello Kitty, ideato per Line, l’applicazione di messaggistica giapponese (un ibrido tra Whatsapp e Facebook). Per poter partecipare, bisogna chiedere l’amicizia su Line a Gundam VS Hello Kitty. Una volta scelto il team non è più possibile cambiare e il ranking del gioco viene aggiornato quotidianamente. Tutto culminerà a marzo 2020, dove la sfida finale, decretato il team vincente, porterà alla realizzazione di un solo progetto. Gundam, a quanto pare si è impegnato a realizzare un distributore automatico di popcorn. Hello Kitty un oggetto di design Gunpla. Tutto è talmente folle che non ci rassegniamo dall’essere tagliati fuori.

Il cortometraggio è comunque un bel premio di consolazione per noi. In soli sette minuti si condensa tutta la straordinaria capacità comunicativa giapponese la quale non ha mai permesso che l’attenzione sui suoi eroi, che garantiscono introiti annuali da capogiro, smetta di essere altissima.

Ai Senshi (Love Warrior) è stato realizzato dallo Studio Sunrise. Inutile dire che la qualità è altissima.

Sembrerebbe che i due eroi siano pronti per scrivere un nuovo capitolo, nel nome della pace e dell’amore, nell’inedito progetto WAKAI Gundam Hello Kitty – Peace & Love di cui chiaramente aspettiamo maggiori dettagli.

Wakai Gundam Hello Kitty

Nel frattempo godetevi l’esplosione di cuori giganti in uno spazio che somiglia a un incredulo palcoscenico. L’amore trionfa e i gatti, come sempre, sono la risposta a tutto.

 


Segui Meganerd su Facebook, Twitter, Instagram e Telegram!

Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Commenti