Eromanga Sensei bannato dall’Australia insieme ad altri anime


A seguito della richiesta del senatore Stirling Griff, l’Australia ha deciso di bannare dal suolo nazionale diversi anime, tra cui Eromanga Sensei, Sword Art Online: Extra Edition, Goblin Slayer e No Game No Life.

Eromanga Sensei

A seguito della richiesta del senatore australiano Stirling Griff, la Corte Federale d’Australia ha deciso di bannare dal suolo nazionale diversi anime, tra cui i ben noti Eromanga Sensei, Sword Art Online: Extra Edition, Goblin Slayer e No Game No Life. La decisione, come era prevedibile, ha scatenato il malcontento di tantissimi fan dell’animazione nipponica e diviso l’opinione pubblica.

Le motivazioni del senatore che ha avanzato la richiesta riguardano i contenuti delle serie animate, rivolgendosi in particolare a delle scene che istigherebbero alla violenza sui minori. Parlando nello specifico di Eromanga Sensei, serie basata sulle light novel scritte da Tsukasa Fushimi e illustrate da Hiro Kanzaki, Griff ha parlato di scene talmente inquietanti da non riuscire neanche a descriverle, richiedendo perciò l’immediato ban dei titoli sopracitati e non solo.

La Corte Federale d’Australia ha accolto la protesta del senatore ed è intervenuta tempestivamente, iniziando a bloccare i portali che distribuiscono gli anime. Provando ad accedere ad uno di questi infatti, tutto ciò che appare è un avviso del governo australiano riguardo l’avvenuto blocco.


Che ne pensate di questa decisione? Fatecelo sapere nei commenti!

 

Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV

Segui Meganerd su Facebook, Twitter, Instagram e Telegram!

L'Oscuro Passeggero

Il mio nome rispecchia la mia solare personalità. Sono appassionata di letteratura, drogata di serie tv e spacciatrice d'immagini per MegaNerd su Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *