DC Comics rilancia i WildCATs con Warren Ellis e Ramon Villalobos

Dopo l’esordio nella maxiserie The Wild Storm, i WildCATS sono pronti a tornare in una nuova miniserie di sei numeri scritta da Warren Ellis e disegnata da Ramon Villalobos

Wildcats-feature

Warren Ellis (The Authority, Planetary) e Ramon Villalobos (Nighthawk) rilanciano i WildCATs con una nuova miniserie di sei numeri, “figlia”, ovviamente, della maxiserie The Wild Storm, che ha fatto ripartire da zero l’universo creato negli anni 90 da Jim Lee e successivamente acquisito dalla DC Comics, che finalmente è tornata a scommetterci con una certa forza. 

Il nuovo team sarà dunque composto da GrifterSavantJohn Colt e Adrianna Tereshkova, proprio come abbiamo visto nella maxiserie di cui sopra (pubblicata in Italia in due volumi brossurati da RW Lion).

Ecco com’è stato presentato il progetto dal team creativo:


WildCATS – La parola agli autori

Warren Ellis – La prima riga che ho scritto per WildCATs è stata: “Salvare la razza umana dalla razza umana“.

Si tratta di un gruppo di persone che hanno visto il lato peggiore di tutto e di tutti, ma ancora continuano a calarsi in un quantitativo incredibile di pericoli solo affinché il domani possa essere almeno un po’ migliore.

Si tratta di una miniserie, quindi potrei anche ucciderli tutti quanti. Leggetela per scoprire cosa accadrà. I disegni sono grandiosi.

Ramon Villalobos – Sin dall’inizio, WildCATs ha sempre rappresentato per me l’approccio più moderno e innovativo ai fumetti con protagonisti i super eroi.

Sono emozionato all’idea di avere l’opportunità di disegnare un fumetto divertente e affascinante destinato al pubblico più fantastico e intelligente di tutto il panorama fumettistico. WildCATs ha un retaggio di autori geniali che hanno lavorato su questi personaggi, ed è davvero grandioso poter mettere goffamente anche il mio nome tra i loro.

wildcats-1-cover-by-jim-cheung

WildCATs #1 sarà in vendita a partire dal prossimo 28 agosto con una copertina firmata da Jim Cheung e Tomeu Morey (che potete vedere qui sopra). Noi non vediamo davvero l’ora di leggerla in italiano, speriamo di non dover aspettare molto.



Commenti