Stranger Things – Undici e Will parlano della terza stagione

Due dei protagonisti di Stranger Things iniziano a svelare qualcosa sul tono della prossima stagione

Millie Bobby Brown e Noah Schnapp – rispettivamente Undici e Will Byers in Stranger Things – lo scorso weekend sono intervenuti a un evento organizzato da Netflix e hanno avuto l’occasione di rivelare qualcosa sulla terza stagione della serie, attesa sulla piattaforma streaming nel 2019.

Noah Schnapp ha parlato del tono che avrà questa nuova serie: «La prima stagione era più giocosa. La seconda stagione era molto più dark. La terza stagione sarà un mix di entrambe ed è questo che mi piace».

Millie Bobby Brown è entrata un po’ più nello specifico del suo personaggio, anche considerando alcune critiche che sono state fatte all’evoluzione di Undici durante la seconda stagione: «Nella prossima stagione Eleven avrà una bellissima storyline. Sarà un rito di passaggio per lei capirà cosa significhi essere una ragazzina normale. Ho scoperto un lato della mia recitazione che non conoscevo. Ho scoperto nuove tecniche per piangere ed arrabbiarmi. Ho imparato molte cose da Eleven negli episodi in cui è isolata. Quando tornerò per la terza stagione, accadranno cose strane. Userò quello stile e quel metodo di recitazione per la terza stagione.»

La terza stagione vedrà inoltre nel cast Winona Ryder (Joyce Byers), David Harbour (Jim Hopper), Finn Wolfhard (Mike Wheeler), Noah Schnapp (Will Byers), Millie Bobby Brown (Eleven), Caleb McLaughlin (Lucas Sinclair), Gaten Matarazzo (Dustin Henderson), Cara Buono (Karen Wheeler), Natalia Dyer (Nancy Wheeler), Charlie Heaton (Jonathan Byers), Joe Keery (Steve Harrington), Dacre Montgomery (Billy), Sadie Sink (Max), Jake Busey (Bruce), e Cary Elwes (sindaco Kline).

Stranger Things è stata creata dai fratelli Duffer, vede Shawn Levy (Una notte al museo, Real Steel) in veste di co-produttore esecutivo e regista, ed ha ricevuto 18 nomination agli Emmy aggiudicandosi cinque premi.

La terza stagione sarà disponibile su Netflix nel 2019.

Commenti