Sneaky Pete: Amazon cancella una delle sue serie più seguite

Amazon Prime Video ha deciso di cancellare Sneaky Pete dopo la terza stagione, che ha debuttato ha maggio sulla piattaforma.

La terza stagione di Sneaky Pete ha debuttato su Amazon Prime Video il 10 maggio, ma la piattaforma streaming ha da poco dichiarato di aver deciso di cancellare la serie. La decisione è tanto inaspettata quando discussa, in quanto, come dichiarato dagli Amazon Studios, la serie ha rappresentato uno dei più grandi successi di Prime Video, essendo il suo show più visto in nord-america e il secondo show più visto nel mondo.

Ci viene da pensare che forse le cose non vanno bene in generale per Prime Video, soprattutto se confrontate con i dati inarrivabili di Netflix. Sneaky Pete si va infatti ad unire ad altre cancellazioni come The Tick, The Man in the High Castle, Mozart in the Jungle Philip K. Dick’s Electric Dreams, serie che, seppur viste ed apprezzate, probabilmente non hanno retto il confronto sul mercato.

Secondo Reuters, Amazon spenderebbe circa 5 miliardi l’anno per i suoi (ottimi) contenuti originali, ma a seguirli sarebbe un pubblico troppo basso. Basti pensare a The Man in the High Castle, un prodotto che ha attirato circa 8 milioni di spettatori in due anni, e confrontarlo con The Defenders, che su Netflix ha raccolto 6,1 milioni di spettatori in una sola settimana.

Sneaky Pete parla di un truffatore (Giovanni Ribisi) in fuga da un gangster suo creditore (Bryan Cranston), che per sfuggire al suo passato assume l’identità di Pete, suo compagno di cella. Il protagonista andrà ad unirsi ad un gruppo di persone disfunzionali e bizzarre, che cercheranno di inserirlo in un mondo rischioso e che in qualche modo andranno a sostituire la famiglia che non ha mai avuto. La serie è stata creata da David Shore (che dopo il primo episodio ha lasciato il posto a Graham Yost) e Bryan Cranston ed è stata trasmessa da Amazon Prime Video a partire dal 7 agosto 2015, per poi arrivare in italia il 27 gennaio 2017.




Commenti