Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar – Recensione in anteprima

Pirati dei caraibiC’era molta curiosità intorno a questa quinta avventura di Jack Sparrow:  il quarto capitolo della serie aveva letteralmente perso la bussola (ok, questa è tremenda, me ne rendo conto…) e c’era bisogno di una virata potente per rimettere la saga in buone acque: in tempi come questi, il naufragio è sempre un pericolo concreto.

Questo nuovo capitolo, che ha tutta l’aria di essere il primo di una nuova serie, rimette saldamente in mano la bussola al Capitano Jack Sparrow grazie a una regia attenta (firmata Joachim Rønning Espen Sandberg) e una sceneggiatura che strizza l’occhio ai fan di vecchia data, ma non troppo: Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar è infatti perfettamente godibile anche da chi non avesse mai visto gli altri film della saga e questo è assolutamente un pregio enorme della pellicola.
Il difetto, lo diciamo subito, è che si ha la costante sensazione di assistere a qualcosa di già visto: questo quinto capitolo della saga attinge a piene mani sia a trovate narrative già sperimentate in Star Wars: Il Risveglio della Forza (essendo contemporaneamente remake e sequel), che in Indiana Jones e l’Ultima Crociata. Niente di male, però chi ha visto questi due film in particolare, troverà sicuramente parecchi punti di contatto con questa nuovo appuntamento con i Pirati.pirati 4

Ma veniamo alla storia: Jack Sparr… perdonatemi: il Capitano Jack Sparrow (Johnny Depp) è ormai sempre più perseguitato dalla sfortuna: dire che non gliene va bene una è un eufemismo e la situazione non può far altro che peggiorare quando i marinai fantasma, guidati dal perfido Salazar (Javier Bardem), riescono a fuggire dal Triangolo del Diavolo. L’obiettivo? Uccidere ogni pirata, in particolare uno… Jack Sparrow! Il nostro (anti) eroe sarà dunque costretto a imbarcarsi in una nuova avventura e a stringere nuove alleanze per salvare la pelle: faremo dunque la conoscenza della brillante e affascinante astronoma Carina Smyth (Kaya Scodelario) e del giovane e intraprendente Henry (Brenton Thwaites). Entrambi sono alla ricerca di qualcosa. Entrambi saranno disposti a tutto pur di raggiungere il loro obiettivo… che purtroppo coincide con quello di Salazar: impossessarsi del leggendario Tridente di Poseidone, l’unico manufatto al mondo in grado di rompere qualsiasi maledizione. Chi metterà le mani sulla preziosa reliquia? Io lo so, ma non posso proprio dirvelo…
pirati 7
L’introduzione dei due nuovi personaggi funziona ed è evidente che l’intento sia quello di farli restare a lungo a bordo di questa saga, che però continua a essere assolutamente e totalmente dipendente da un protagonista assoluto come Jack Sparrow: non riusciamo proprio a immaginare anche solo un capitolo dei Pirati senza di lui. A proposito del nostro sfortunato protagonista, qui verremo a conoscenza di una parte fondamentale del suo passato in una sequenza flashback davvero riuscita…
PS: sì, c’è una scena post credits, occhio a non perdervela perché… no, non posso proprio dirvelo, abbiate pazienza.
PPS: sì, c’è un cameo di Sir Paul McCartney!pirati 2

Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar è un film diretto da Joachim Rønning e Espen Sandberg con Johnny Depp, Javier Bardem, Orlando Bloom, Brenton Thwaites, Kaya Scodelario, Kevin R. McNally, Golshifteh Farahani, David Wenham, Stephen Graham e con Keira Knightley e Geoffrey Rush.

Uscirà nelle sale italiane il 24 maggio 2017

Mr. Kent

Appassionato di fumetti, curioso per natura, attratto irrimediabilmente da cose che il resto del mondo considera inutili o senza senso. Sono il direttore di MegaNerd e me ne vanto.

Commenti