Maisie Williams sull’addio a Game of Thrones: «È come perdere un arto»

La giovane attrice confessa di aver pianto molto durante l’ultimo ciak della stagione

“Sono cresciuta con queste persone ed è come tagliare via un braccio e dire addio”. La metafora scelta da Maisie Williams, per descrivere l’addio alla serie TV che l’ha resa una star, è perfettamente in linea con lo spirito di Game of Thrones.

Durante un’intervista con Nick Grimshaw a BBC Radio, l’attrice ventunenne ha dichiarato di essere davvero triste per la fine della serie:

È triste ma anche eccitante, perché ci sono molti altri progetti in arrivo. Però sì, ho pianto molto – preparate i Kleenex – mi sono fatta coraggio e ho provato a fare un discorso, è stato così imbarazzante. Quando sono tornata nella mia roulotte non ricordavo neanche quello che avevo appena detto, probabilmente avrò straparlato per mezz’ora. Avevo 12 anni quando ho partecipato alla mia prima audizione. Sono passati quasi dieci anni, sono cresciuta con queste persone ed è come tagliare via un braccio e dire addio.

Come lei, milioni di fan in tutto il mondo piangeranno la fine di una serie che ha fatto la storia della TV. La giovane interprete della coraggiosa Arya Stark porterà con sé l’esperienza maturata su un set straordinario, la grande amicizia nata con la collega Sophie Turner (Sansa Stark) e la giacca marrone che ha indossato per gran parte della serie. Durante l’intervista ha infatti rivelato che:

Katie Taylor, che si è occupata dei miei vestiti nello show, ha preso la mia giacca farsetto e me l’ha spedita. Non ho mai preso nulla dal set, tranne lo sporco nei miei capelli e sotto le unghie.

L’attrice ha poi glissato sulla domanda di cui tutti attendiamo la risposta, ovvero cosa succederà nell’ultimo episodio di Game of Thrones? La Williams ha ammesso di non saperlo «perché io non leggo il copione, ma il soggetto».

E mentre si vocifera di un suo nuovo tatuaggio con la scritta “no one” (l’appellativo che Arya si conquista dopo l’addestramento con Jaqen), l’attrice è felice di presentare la sua Daisie, un’app per artisti utile per promuovere la propria arte e per trovare collaborazioni e lavoro.

 

Fonte: MondoFox

Commenti