Le Terrificanti Avventure di Sabrina – Fumetto vs. Serie tv

La serie de Le Terrificanti Avventure di Sabrina si basa sull’omonimo fumetto horror della Archie Comics (pubblicato in Italia da Edizioni BD), ma nel passaggio dalla carta alla tv qualcosa è cambiato: vediamo insieme cosa e soprattutto quanto c’è di diverso

L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SULLA SERIE TV E SUL FUMETTO DE LE TERRIFICANTI AVVENTURE DI SABRINA!

Era lo scorso anno nel periodo di Halloween che Le Terrificanti Avventure di Sabrina faceva il suo debutto su Netflix, come trasposizione televisiva dell’omonima serie a fumetti del 2014 della Archie Comics. La serie Netflix con protagonista Kiernan Shipka rispetta per grandi linee i toni del fumetto, tuttavia nel passaggio da un media all’altro, come spesso accade, le cose non sono rimaste proprio le stesse, a partire dai singoli personaggi fino ad arrivare allo sviluppo delle vicende.

Vi propongo perciò un’analisi delle maggiori differenze e lascio a voi il compito di decidere quale delle due versioni sia migliore dell’altra.

 

Le streghe

CAOS Hilda

Se foste cresciuti con la convinzione che la stregoneria sia un virtù e non un pericolo, che praticare  un incantesimo sia un privilegio, sacro seppur rischioso, e che gli umani siano creature inferiori e impure, contereste fino a 10 prima di praticare la magia? Vi sentireste in colpa ad usare il vostro potere su qualcuno? La risposta probabilmente è no. Ed è così che agiscono le streghe nel fumetto di Sabrina, senza pensarci troppo su, seguono le loro regole, il loro credo e non esitano ad usare la magia contro gli umani nel momento in cui lo ritengono opportuno. Così, spaventare un bambino che ha preso in giro Sabrina, far cadere qualcuno ai propri piedi, resuscitare un defunto o uccidere e mangiare delle persone è del tutto normale in casa Spellman. Nel passaggio alla serie Netflix invece, i creatori hanno voluto in qualche modo umanizzare le streghe e addolcirne i modi. Sono creature sì diverse dalle persone comuni, ma con una sensibilità ed un senso etico molto simile a ciò che consideriamo normale. Seguendo questo principio, alcuni cambiamenti sono stati quasi d’obbligo: casa Spellman, che nel fumetto risiede accanto ad un cimitero per permettere alle zie di mangiare i corpi dei defunti, nella serie semplicemente ha una posizione strategica in funzione dell’agenzia funebre di famiglia; Harvey, che nel fumetto cade ai piedi di Sabrina per un incantesimo fatto da lei stessa subito dopo il primo incontro, nella serie si innamora di lei in modo del tutto naturale; Madam Satan, che nel fumetto a più riprese reputa Sabrina disgustosa e si ripropone di scuoiarla e mangiarla viva, nella serie non fa apertamente riferimento alla sua morte ma piuttosto al tenerla lontana dal Signore Oscuro.

 

Harvey

CAOS Harvey Kinkle

Harvey Kinkle rimane il grande amore di Sabrina, questa è una certezza in tutte le versioni della storia. Ma se nella serie è rappresentato come il classico bravo ragazzo, appassionato di fumetti e poco popolare, nel fumetto è un giocatore di punta della squadra di football scolastica, ambito da ogni ragazza, biondo, alto e muscoloso. Anche il suo destino su carta è un po’ diverso, direttamente nel primo volume infatti, Harvey si trova ad assistere al Battesimo di sangue di Sabrina, nel bel mezzo del bosco. Il rituale, irrimediabilmente rovinato dalla presenta di un umano, viene così interrotto e, per chiedere perdono a Satana viene deciso di comune accordo di sacrificare il giovane. Inseguito, ingannato ed ucciso da un gruppo di streghe, il corpo di Harvey verrà poi divorato da loro stesse, facendone così perdere ogni traccia e lasciando Sabrina sotto shock. A causa di un incantesimo guidato da Madam Satan poi, il corpo di Harvey verrà riportato in vita, ma ad animarlo sarà lo spirito del padre di Sabrina, Edward Spellman. Nella serie Harvey rimarrà invece vivo e vegeto, nonché ignaro della doppia natura di Sabrina per lungo tempo, finché i due non si separeranno e avranno relazioni con altre persone. Sarà piuttosto il fratello di lui a morire violentemente e a subire una resurrezione con dei risvolti inquietanti.


 

Edward Spellman

CAOS Edward Spellman

La storia del fumetto inizia qualche decennio prima rispetto a quella della serie, precisamente il 31 ottobre del 1951. Sabrina ha compiuto appena un anno di vita e viene strappata dalle braccia della madre Diana, mentre tenta di fuggire nel bosco. Per un accordo stipulato da Edward la bambina dovrà infatti essere cresciuta come discepola del Signore Oscuro e non potrà rimanere sotto la custodia della madre mortale. La donna, che si oppone ferocemente alla separazione, viene zittita con un incantesimo dal marito Edward, che la accompagnerà poi nella Clinica Heartstone per deboli di mente, dove vivrà per gli anni seguenti sedata e considerata instabile. Edward, in quel momento Alto Sacerdote della Chiesa della Notte, decide poi di affidare la figlia alle sorelle Hilda e Zelda. Più tardi apprendiamo che la bambina non ha più rivisto il padre, nel frattempo intrappolato tramite una maledizione all’interno di un albero. Nella serie, i genitori di Sabrina vengono ricordati in modo ben diverso, Edward infatti è considerato da tutti un grande uomo, un sacerdote rivoluzionario all’interno della Chiesa della Notte e un padre amorevole, tanto che Sabrina cercherà più volte di seguire le sue orme e diffondere i suoi insegnamenti. Lui e Diana sono morti insieme a causa di un presunto incidente aereo durante un viaggio verso Roma.

 

Madam Satan

CAOS Madam Satan

Madam Satan è forse il personaggio il cui passato è stato cambiato di più, pur rimanendo affascinante in entrambe le versioni. Nel fumetto il matrimonio di Edward Spellman con la mortale Diana ha bruscamente segnato la fine del fidanzamento dell’uomo con Madam Satan, al tempo chiamata Iole e perdutamente innamorata di lui. La donna, appresa la notizia durante una gita allo zoo, si sente umiliata e ferita per essere stata scartata nel confronto con una mortale e decide di suicidarsi gettandosi nel recinto dei leoni. Per questo gesto la donna passerà gli anni seguenti senza volto tra indicibili torture nel regno dei morti, finché non verrà poi riportata in vita da un gruppo di studentesse di Riverdale inesperte nel campo della stregoneria, alle quali ruberà il viso per rimescolarsi tra gli umani e pianificare la sua vendetta nei confronti di Sabrina, frutto dell’amore che le ha spezzato il cuore. Nella serie la sua storia è nettamente diversa, Madam Satan è originariamente Lilith, la compagna di Adamo dopo la cacciata dal giardino dell’Eden. Il suo interesse nei confronti di Sabrina è legato al volerla rendere un soldato del Signore Oscuro ed evitare che possa rubarle il posto al suo fianco come Regina.

 

Ambrose Spellman

CAOS Ambrose

Ambrose ha una sorte simile sia nel fumetto che nella serie, mantenendo anche il suo fascino. Tuttavia, nel fumetto Ambrose è relegato in casa Spellman su ordine dei Concilio ristretto per aver rivelato la sua identità di stregone agli umani. Con sé porta due cobra come famigli, di nome Nag e Nagaina. Nella serie invece, la condanna di Ambrose è avvenuta per aver tentato di far saltare in aria il Vaticano e il suo famiglio è un ratto di nome Leviathan.

 

Salem

CAOS Salem

Cominciamo col dire che nel fumetto Salem parla. Nella serie vediamo invece un vero gatto, che riesce a comunicare con Sabrina pur non parlando la nostra lingua. Una delusione per i fan della vecchia serie anni ’90, ma in effetti decisamente più bello e credibile da vedere. Il Salem dei fumetti si chiamava originariamente Samuel ed era un umano, punito ed intrappolato nelle sembianze di un gatto nero per aver concepito un figlio con una strega di nome Abigail e poi essersi rifiutato di sposarla. Secondo la profezia del Diavolo in persona, se Salem riuscirà a svolgere il suo compito di famiglio e a proteggere Sabrina, potrà un giorno riacquistare le sue sembianze umane. Nella serie invece non si sa molto del passato di Salem, qui i famigli sono originariamente dei goblin che solo una volta evocati prendono le sembianze di animali. La prima apparizione di Salem avviene infatti dopo l’evocazione da parte di Sabrina, il suo aspetto da goblin viene però mostrato solo in penombra, per poi apparire esclusivamente sottoforma di gatto nero.

 

Rosalind

CAOS Rosalind

La versione cartacea di Rosalind, detta “Roz” dagli amici, non è affatto dolce e amichevole nei confronti di Sabrina. Al suo arrivo nella scuola di Greendale infatti, Rosalind è in costante competizione con Sabrina, è la sua principale rivale in amore e spesso diffonde pettegolezzi su di lei. Nella serie invece, le due sono ottime amiche d’infanzia, la ragazza scopre inoltre di avere dei poteri premonitori e in futuro avrà una relazione con Harvey.

 

Riverdale

CAOS Riverdale

Il personaggio di Sabrina appare per la prima volta all’interno di Archie Comics, la storia de Le Terrificanti Avventure di Sabrina nasce perciò come spin-off, ma il collegamento risulta più evidente nel fumetto che nella serie. Nel fumetto infatti Betty Cooper e Veronica Lodge, protagoniste sia nel fumetto che nella serie tv Riverdale, appaiono quasi immediatamente e saranno loro a praticare l’incantesimo che accidentalmente riporterà in vita Madam Satan. La donna poi si introdurrà nel loro dormitorio e ruberà il volto ad una loro amica, sfigurandola e uccidendola. Le due parteciperanno anche in seguito all’incantesimo di resurrezione di Harvey, su minaccia di Madam Satan. Nella serie il riferimento a Riverdale è invece decisamente vago, non sono ancora avvenuti crossover e la scuola è stata nominata solo una volta.

Insomma, Greendale ha risentito del passaggio dalla carta alla schermo, avreste preferito vedere la stessa storia o avete amato le modifiche? Fatecelo sapere nei commenti!

 




L'Oscuro Passeggero

Il mio nome rispecchia la mia solare personalità. Sono appassionata di letteratura, drogata di serie tv e spacciatrice d'immagini per MegaNerd su Instagram.

Commenti