La storia romantica di sempre: Maison Ikkoku

maison-ikkoku-p-e-001.jpgForse tutti conoscete questa splendida storia grazie al cartone animato Cara dolce Kyoko, trasmesso per la prima volta nel 1993 su Junior TV, suddiviso in due tranche e finito di trasmettere nel 1995. Ne abbiamo parlato di recente nel divertentissimo articolo della Signora Moroboshi e abbiamo deciso di rispolverare questo grande classico dei manga. Pensate che in Giappone la serie è stata talmente apprezzata dal pubblico che è stata girata anche una miniserie di due episodi tutta in live action, che ci promettiamo di recuperare, prima o poi.

ikkoku 1

Maison Ikkoku è una delle opere per cui è più famosa la “Regina dei Manga” Rumiko Takahashi, mangaka ormai molto nota  grazie a successi storici come  Lamù e Ranma ½. Si tratta di un’autrice dai gusti un po’ mascolini: lei stessa ha dichiarato di preferire gli shonen (manga sostanzialmente per ragazzi) agli shojo (storie per ragazze) e di essere cresciuta leggendo Doraemon e Spider-Man.

La Takahashi da lettrice di shonen è passata così all’esserne autrice, disegnando molte storie, ognuna diversa dall’altra come trama, fantasia ed episodi, ovviamente tutte caratterizzate dal suo tratto inconfondibile.
A differenza di  opere come Ranma ½ , Inuyasha e Lamù, dove i temi dell’amore, della fedeltà e dell’amicizia sono affrontati in maniera palesemente ironica e abbastanza comica (seppur con una morale di fondo), Maison Ikkoku si sviluppa intorno una storia molto seria e profonda.
Tutto comincia con l’incontro dei nostri protagonisti, Godai e Kyoko: lui è uno studente che alloggia in una pensione un po’ bizzarra, con dei coinquilini strambi che non lo lasciano mai in pace, mentre Kyoko arriva a fare l’amministratrice di questo stabile.
Godai è subito folgorato dalla bella e soprattutto misteriosa ragazza, mentre lei risulta sempre molto fredda e distaccata, nasconde infatti un passato travagliato in cui ha perso il marito. Si viene a sapere che le è stato dato quel lavoro dal suocero per cercare di aiutarla ad uscire dallo stato di depressione in cui era caduta dopo essere diventata vedova.
Grazie ai coinquilini, agli ammiratori di Kyoko e alle corteggiatrici giovanissime di Godai (che dopo essere stato per anni un ronin riuscirà a diventare insegnate!) si creano tra i due  moltissimi fraintendimenti e situazioni ambigue, tanto che la svolta decisiva ci sarà negli ultimi tre numeri in cui la trama diventa davvero profonda.

ikkokuA differenza di altre opere della stessa autrice ho trovato questo finale molto soddisfacente, degno della fama del manga e dello stesso anime, al punto che oserei dire che questa sia la sua opera migliore proprio per il coronamento della storia.
A questo manga non manca niente, non è né banale né troppo serio, parla di amore e solitudine, soddisfazioni e delusioni, gioie e paure della vita, coronamento di sogni e cambio di ideali.  Ogni personaggio, sia esso principale, secondario o comparsa, racconta uno spicchio della sua storia che ci ricorda qualcuno appartenente alla nostra vita o qualche momento della nostra crescita (amerete per esempio Akemi e Yosuke perché nella vostra vita c’è stato o ci sarà qualcuno che vi intralcerà e imbarazzerà allo stesso modo!). Ovviamente non mancano nemmeno gli animali da compagnia, chi non ricorda Soichiro? Quel cagnolone bianco con quegli occhi, come dire … particolarmente espressivi?!

Oltre a regalarci tanta nostalgia per Lamù e tante altre storie multiforme,  questa generazione deve tanto alla Takahashi (che scrive e disegna per noi da più di 30 anni!), che è riuscita a creare trame che vanno oltre la distinzione tradizionale tra shonen e shojo; ma soprattutto con la sua spiccata ironia e il carattere dei personaggi creati, ci ha trasmesso che sentirsi irrisolti è un sentimento normale e può trasformarsi nell’inizio di una bella avventura da condividere con gli altri.

ikkoku 3

Vi consiglio davvero di leggere questo manga che ormai può ritenersi una delle storie più belle di sempre. È stato stampato per la prima volta da Star Comics negli anni ’80 in 15 volumetti, poi raccolto in una perfect edition di 10 volumi nel 2015, assolutamente degni del loro prezzo, 7 euro.

Saki

Abbiamo parlato di

maison 1MAISON IKKOKU PERFECT EDITION

Testi e disegni: Rumiko Takahashi
Copertina: Rumiko Takahashi
Formato 14.5 x 21 cm, B., 352 pp, b/n +col
Prezzo: € 7,00 
Volumi:
 Serie conclusa di 10 numeri
Editore:
 Edizioni Star Comics
VOTO: 7

 

Saki

Cuore giapponese in un corpo italiano, leggo manga dalla più tenera età e sogno ancora di cavalcare Falcor! Curiosa fino allo sfinimento, sono pronta a parlarvi delle mie scoperte!

Commenti