Joker – Joaquin Phoenix parla per la prima volta del film

Con una mossa a sorpresa, è stato annunciato un film interamente dedicato alle origini del Joker, l’acerrimo nemico di Batman. A interpretare il folle pagliaccio del crimine ci sarà Joaquin Phoenix, che in questa lunga intervista parla per la prima volta di questo progetto

Se ne parlava da tempo, di un film interamente dedicato al Joker. Vuoi perché il personaggio ha sempre affascinato molto il pubblico (sia dei fumetti che del cinema), vuoi perché in fin dei conti l’universo legato a Batman offre davvero molti spunti narrativi. Qualche giorno fa, il sito americano The Hollywood Reporter ha riportato la notizia che la trattativa per il film (probabilmente slegato dalla nuova continuity del DC Cinematic Universe) sul Joker ha raggiunto il suo obbiettivo: è stato infatti stipulato un accordo tra Warner Bros. e Joaquin Phoenix perché il talentuoso attore interpreti il pagliaccio del crimine nel suo film d’origine, diretto da Todd Philips.

Inizialmente il progetto prevedeva Martin Scorsese alla regia, ma evidentemente i piani di Warner Bros. alla fine sono cambiati: ora al timone dell’ambizioso film ci sarà Philips e spetterà a lui darci una versione convincente del personaggio. Le riprese inizieranno a breve, il prossimo settembre, mentre l’uscita è prevista per la fine del 2019. Da quello che possiamo apprendere, il budget sarà ridotto all’osso, si parla infatti di “soli” (per questo tipo di produzioni, ovviamente) 55 milioni di dollari e un’atmosfera dichiaratamente dark.

Il film è stato descritto come «l’esplorazione di un uomo trascurato dalla società [che] non è solo lo studio di personaggio grintoso, ma anche una più ampia ammonizione». Phoenix ha recentemente rilasciato una bella intervista a Collider in cui ha parlato, per la prima volta, del film:

Mi prendo molto tempo e rifletto molto prima di iniziare qualunque progetto, è stato un lungo processo quello per accettare il ruolo, ho letto la sceneggiatura e ho incontrato diverse volte il regista Todd [Phillips, ndr]. Penso sia tutto molto impressionante, la sua idea di questo mondo e ciò che vuole dire è molto interessante. C’è quindi molto interesse ovviamente da parte mia nel lavorare su questo progetto con lui: sembra unico così come il suo stile e questo in qualche modo mi spaventa. Potrebbe anche essere la cosa che mi spaventa di più. Quando accetti ruoli di questo calibro hai sempre paura di deludere chi ti ha scelto e non è solo una persona, ma circa una dozzina.

L’attore continua poi parlando delle dinamiche che lo hanno portato ad accettare il ruolo e come sarà questo film:

Tre o quattro anni fa pensavo al perché Warner Bros. non avesse ancora dedicato un film, anche a basso costo, sulla storia di uno dei cattivi e l’ho confidato al mio agente, che voleva organizzare un incontro con WB al quale però io non mi sono sentito di partecipare. Quando è arrivata questa proposta, ho ripensato al passato e sono stato molto felice ed entusiasta, volevo fare un’esperienza con un personaggio dei fumetti.
La pellicola non è però il classico cinecomics, né un film di formazione, né un film normale… non saprei classificarla, sembra qualcosa di unico. Al di là delle emozioni che suscitano certi film, credo che ci siano personaggi interessantissimi che lottano come nella vita reale e questo delle volte può emergere, delle altre no. Ero e sono fermamente convinto che nei fumetti ci sono personaggi che meritano di essere studiati perché terribilmente entusiasmanti. Penso sia questa l’idea che rende così partecipe Todd, è emozionante la sua passione.

Che ne pensate? Noi siamo davvero curiosi di vederlo nei panni del Joker. Certo, chissà come la prenderà Jared Leto, la scelta di affidare a un altro attore questo ruolo…

 

Commenti