Il Signore degli Anelli – Amazon, Netflix e Warner Bros. in lizza per realizzare la serie TV

In questi giorni si sta scatenando una vera e propria asta selvaggia per accaparrarsi i diritti televisivi de Il Signore degli Anelli. Il fondo che gestisce le proprietà di J.R.R. Tolkien ha infatti deciso che i tempi sono ormai maturi affinché la saga fantasy più famosa di tutti i tempi torni a conquistare il mondo, stavolta però sotto forma di una serie TV. 

La base d’asta è piuttosto salata: si parte infatti da 200-250 milioni di dollari. Ovviamente non sono molti i network che potrebbero permettersi una cifra del genere (a cui ovviamente andrebbe poi aggiunta quella per la realizzazione della serie stessa, che potrebbe così portare l’investimento al mezzo miliardo di dollari), dunque sono stati contattati subito Netflix e Amazon per discutere degli eventuali sviluppi del progetto. Alcune voci informano che all’asta stia partecipando anche Warner Bros., mentre la HBO si sarebbe detta non interessata ai diritti: avendo in catalogo una serie come Il Trono di Spade, non ha bisogno di aggiungere un altro titolo fantasy così dispendioso. Anche perché sono già stati annunciati numerosi sequel al termine della serie, dunque per parecchi anni il network sarebbe piuttosto coperto, oltretutto con un marchio che già possiede.

Al momento la più determinata ad aggiudicarsi i diritti sembra essere Amazon, che vorrebbe avere un titolo davvero forte con cui sbaragliare la concorrenza, tuttavia l’asta sembra essere ancora più che aperta. Voi che ne pensate? Vorreste vedere una serie TV dedicata al Signore degli Anelli, nonostante ci siano ben due (bellissime) trilogie dedicate al mondo creato da J.R.R. Tolkien?

 

Commenti