I Cinque blockbuster più brutti degli ultimi 20 anni

In questa nuova classifica cercheremo di darvi (come di consueto) dei consigli. Ma non per gli acquisti, anzi…

Potete leggere questa specialissima classifica da due angolazioni diverse, a seconda di che tipo di persona vi ritenete.
Se siete normali, ha lo scopo di farvi risparmiare preziosissimo tempo della vostra vita, indicandovi quali film sono assolutamente da evitare, nonostante abbiano goduto di una poderosa campagna pubblicitaria e abbiano causato hype e occhi a cuoricino in molti appassionati di cinema.

Se siete masochisti, questa classifica è un’ottima fonte di goduria.
Ciancio alle bande, ecco i films !

5 – Godzilla

Non c’è Godzilla.

Metto un pupazzo come riferimento, tanto le sue apparizioni sono così sporadiche che si nota a malapena la differenza.

Lo inserisco in classifica a malincuore, perché per il resto non è proprio malaccio e c’è anche Bryan Cranston che è sempre tanta roba ma è inconcepibile realizzare un film di 2 ore dove Godzilla lo vedi in azione 5 minuti scarsi.

Se vado al cinema a vedere un film intitolato “Godzilla”, quello che mi aspetto è godermi un lucertolone alto 50 metri che spacca tutto e tutti senza pietà per un tempo sufficiente a far uscire la bavetta al lato della bocca.


4 – Transformers Saga

Ingredienti :

  • Nostalgia anni ‘80
  • Macchine fichissime che si trasformano in robot super fichissimi
  • Effetti grafici spettacolari
  • Regia di Michael “Boom” Bay
  • Parte comica (Boris ci insegna che è necessaria)
  • Dolby Surround che spacca, con effetti da paura
  • CAPITALISMO.

Il problema è proprio quest’ultimo ingrediente, comune a molte saghe e che rovina sempre tutto.

Una volta sondato il terreno, visto che il prodotto funziona e realizzato un primo film tutto sommato godibile e piacevole, si spreme il frutto finché si secca.

Gli ultimi non meritano di essere visti nemmeno gratis a casa di qualche amico.

Solo il primo è degno di visione. Se proprio dovete (magari perché il/la fidanzato/a vi obbliga tramite subdoli ricatti), spingetevi fino al secondo ma dal terzo in poi lasciate perdere.




3 – Il fantasma dell’opera

Non è colpa mia, mi ci ha trascinato mia cugina. Deve ancora finire di pagare per questo insano gesto.

“Ti va di andare a vedere Il fantasma dell’opera?”

“Eh? No.”

“Dai, quello di Dario Argento, c’è pure la figlia Asia

“Ah beh, allora sì che vengo… immagino sia stata scelta per le sue doti interpretative”

“Oh ma sei sempre il solito lamentone prevenuto… e andiamo, su… che dicono che è carino”

“Chi?”

“Tutti”

“Va beh, ma se fa schifo mi alzo e me ne vado”

Ancora non potevo nemmeno immaginare che a metà film, assieme a me si sarebbero alzati tutti gli spettatori in sala, tra le grasse risate generali. Compresa mia cugina.

Per comprendere a cosa potete andare incontro, ecco la locandina ufficiale con una delle classiche, profondissime espressioni della Asia nazionale.

2 – Babylon A.D.



È il figlio concepito male, scritto male, prodotto male, recitato male e realizzato male di Blade Runner.

Semplicemente aberrante.

Restituisce un senso di disagio pari al vedere un tedesco che tenta di fare una carbonara.

Sangue, esplosioni, CGI e trama sono il risultato di un’insalata di incompetenza messa dentro un mixer. Nessuna cosa ha un senso e le secchiate di cliché sono l’olio di sansa che condisce il tutto. Vedi l’asiatica che A SORPRESA è un fenomeno con le arti marziali… chi l ‘avrebbe mai detto OMG OMG non è possibbileh, ingredibbile !!!1?!1+!

Roba che neanche Alex DeLarge con le mollette agli occhi avrebbe resistito 5 minuti.

1- Catwoman

Signore e signori, il conato a forma di pellicola.

Non è necessario dare spiegazioni, lo sanno tutti che è un film penoso.

Anche tu lettore, da qualche parte, in qualche tempo avrai sentito esclamare qualcuno “Catwoman fa cagare!”.

Ben 7 candidature e 4 Razzie Awards vinti, tra i quali peggior attrice per Halle Berry.

Il film, che ha evidentissime e comprovate lacune, si basa unicamente sulle pose sexy della protagonista.

Tanto vale guardarsi un porno (Debbie Does Dallas ha una trama migliore).

Bene, queste sono le mie più grosse delusioni cinematografiche degli ultimi 20 anni.
Quali sono le vostre?
Riuscireste a mettere un altro film in prima posizione scalzando Catwoman?
Fatecelo sapere nei commenti!

Alessandro Pavinato

2 Comments

Commenti