I 10 migliori annunci dell’E3 2018

Player.it e MegaNerd.it riavvolgono il nastro dell’E3 2018 e stilano l’elenco dei dieci annunci che ci hanno maggiormente colpito durante l’importante rassegna videoludica

L’E3 2018 è terminato ed è arrivata l’ora di tirare le somme. Sony, Microsoft, Ubisoft, Bethesda & co. si sono avvicendate sul palco di Los Angeles per presentare le prossime uscite del mondo dei videogiochi. Non siamo qui per dirvi chi abbia vinto l’E3, perché non è una gara, forse per qualcuno lo è, ma a noi gamer interessa solo una cosa: giocare. Con i titoli mostrati durante l’evento, lo faremo con gusto e per molto tempo. Tra i contenuti più importanti dell’E3 2018 ci sono nuove IP, titoli esclusivi, giochi già annunciati precedentemente ma che in questi ultimi giorni sono stati meglio definiti e che, finalmente, hanno ricevuto una finestra di lancio. Vediamo insieme quali sono i dieci annunci che ci hanno fatto capire che ci divertiremo da pazzi.

Cyberpunk 2077

L’annuncio più atteso! Di Cyberpunk ve ne parlammo anche in un precedente articolo dicendovi, per farla breve, che non ne sapevamo molto. Un videogioco sviluppato da CD Projekt Red, lo studio polacco della serie di The Witcher, con ambientazione cyberpunk ispirato al gioco di ruolo Cyberpunk 2020. Stop.

All’E3 è stato finalmente mostrato il primo trailer che ci dà un’idea dell’atmosfera che respireremo tra le strade di Night City, la città in cui muoveremo i nostri passi. Non c’è ancora una data di uscita, ma il filmato ci ha fatto venire una voglia di giocarci irresistibile. Gli sviluppatori hanno sciolto anche il riserbo su alcuni dettagli del gioco: Cyberpunk 2077 avrà una visuale in prima persona e può essere considerato un FPS con elementi RPG.

 

Death Stranding

Un altro titolo su cui si sa davvero molto poco, diciamo anche niente. Ok, è ideato dal maestro Hideo Kojima, potrà vantare un cast di tutto rispetto che comprende i nomi di Norman Reedus e Mads Mikkelsen, è un’esclusiva Playstation 4, ma questo è ciò che sappiamo con certezza. Il resto è un mistero, roba da servizi segreti. Fino a qualche giorno fa, di gameplay neanche l’ombra, come se fossero stati chiusi negli archivi segreti del Vaticano.

All’E3 2018, gli archivi sono stati parzialmente aperti e abbiamo potuto vedere un primo game footage. Come potete vedere nel video in basso, il titolo presenterà una grafica mozzafiato e un’atmosfera da fine del mondo. Il protagonista sembra un uomo qualsiasi che ha un compito apparentemente senza rilevanza, consegnare dei pacchi. In realtà, la storia promette una complessità più unica che rara, con una particolare attenzione sul ruolo di questi feti chiusi in contenitori di vetro.

Il 90% delle persone che hanno assistito all’evento ha pensato: “Non c’ho capito un…” e, probabilmente, il bello è proprio quello.

 

Resident Evil 2 Remake

Il terrore è tornato e non sembra aver perso il suo fascino. Resident Evil 2 è uno dei capitoli più amati della serie horror creata da Capcom. La notizia di un remake aveva portato entusiasmo, ma anche paura, perché operazioni come queste possono finire anche molto male. Vedere il proprio gioco preferito finire sotto i ferri del chirurgo e uscirne in condizioni peggiori, non è il massimo delle soddisfazioni.

Il trailer mostrato alla conferenza Sony durante l’E3 2018 ha fatto ricredere gli scettici: il remake di Resident Evil 2 sta venendo fuori un gran bene. La straordinarietà dei quelle immagini è che sono state in grado di riportarci nel 1998, anno di uscita del gioco originale, facendoci provare le stesse emozioni.

In una serata di grandi esclusive, un remake è riuscito a prendersi la scena. Resident Evil 2 uscirà il 25 gennaio 2019.

 

Ghost of Tsushima

Esclusiva Playstation sviluppata da Sucker Punch, studio che ha lavorato alla saga di Infamous. All’E3 2018 è stato mostrato un gameplay bello ricco che ha davvero sorpreso tutti per la grandissima cura nei dettagli. Ghost of Tsushima è un action ambientato nel Giappone medievale, tra onorevoli samurai e sanguinosi fendenti.

La scena che ci ha maggiormente impressionato è la boss fight nelle battute finali del video. Sul piano registico e coreografico è a dir poco eccezionale. I colori della natura, i movimenti dei due protagonisti, le inquadrature, tutto assolutamente perfetto.

 

Devil May Cry 5

Grezzo, tamarro, pacchiano, lercio, rozzo, villano, ignorante, difetti non ne ha. Il trailer di Devil May Cry 5 messo in mostra all’E3 è un inno alla spensieratezza, al divertimento sfrenato e senza compromessi. Chi si aspettava che Capcom riprendesse la serie reboot, invece dovrà “accontentarsi” del quinto capitolo della serie canonica. Torna Nero, ma rispetto a DMC 4 sembra più strafottente e sfacciato, e questo ci piace un casino.

Un personaggio che uccide orde di demoni ributtanti e cattivissimi con impertinenza, insolenza e arroganza, un furgone con un’insegna al neon che riporta il titolo del gioco, un gran bel pezzo di ragazza che guida noncurante di ciò che sta accadendo intorno a lei e, nel mentre, fuma una sigaretta presa al volo. Raccontare queste fasi non rende, bisogna assistere a questo capolavoro di cafonaggine.

 

Beyond Good & Evil 2

Il primo capitolo uscito nel 2003 su PS2 e Xbox ci aveva fatto innamorare. Una storia distopica ambientata in un mondo cartoonesco, in cui la maggior parte dei personaggi era rappresentata da animali antropomorfi. Beyond Good & Evil 2 è uno dei seguiti più acclamati dai giocatori di vecchia data, i quali hanno seguito la conferenza Ubisoft quasi solo per quello. Per fortuna, è stato mostrato all’inizio, perché il resto della conferenza non è che sia stato pirotecnico.

Beyond Good & Evil 2 si è mostrato in un trailer, in cui abbiamo potuto assistere a fasi concitate e folli con maiali (zio Pey’J) e scimpanzé (Knox) alla riscossa a bordo di astronavi per contrastare una minaccia senza precedenti. L’apparizione di Jade, protagonista del primo capitolo, nei panni dell’antagonista ci ha fatto venire un sussulto.

 

The Elder Scrolls VI

Un trailer di trenta secondi in cui non si vedono personaggi, animazioni o scene in game. Trenta secondi di panoramica di un paesaggio indefinito di cui non sappiamo assolutamente nulla. Alla fine, non c’è alcuna data, alcun riferimento. Nulla di nulla.

E allora, perché metterlo nell’elenco dei dieci migliori annunci dell’E3 2018? E c’è da chiederlo? Perché è The Elder Scrolls VI!!! Non scherziamo. Il solo fatto che esista ci manda in estasi. Speriamo solo che non esca nel 2056.

 

 

Sekiro – Shadows Die Twice 

La scritta Shadows Die Twice apparsa qualche mese fa in un breve teaser pubblicato da From Software, aveva fatto immaginare l’arrivo di un Bloodborne 2 e invece il nuovo gioco dello studio di sviluppo di Dark Souls si chiama proprio così e sarà un action stealth.

From Software si è ispirata a se stessa, infatti, il video mostrato all’E3 ci mostra un’ambientazione e delle fasi di gioco che ricordano Tenchu. Gli sviluppatori hanno fatto sapere che non ci saranno elementi da RPG, come statistiche o classi. Sekiro sarà un gioco più lineare, ma crediamo proprio che la software house giapponese terrà fede alla sua tradizione offrendoci un gioco molto difficile.

 

 

The Last of Us: Part 2

Un gameplay bello corposo in cui viene mostrato il nuovo sistema di animazioni del personaggio e dei nemici durante le fasi stealth. Che The Last of Us: Part 2 sarebbe stato uno dei protagonisti dell’E3 2018 lo sapevano tutti, ma merita un posto in questo elenco perché ciò che abbiamo visto è bellissimo.

Il filmato ha fatto discutere per ben due motivi: il bacio lesbo di Ellie con la sua ragazza (come se da Left Behind non si sapesse dell’omosessualità di Ellie) e le animazioni così precise e ben fatte da essere considerate da alcuni addetti ai lavori come fake.

Polemiche sterili a cui noi non ci uniamo per non dare visibilità a chi cerca il marcio dappertutto e ai bigotti. The Lst of Us: Part 2 sarà una figata, punto.

 

Twin Mirror

Una nuova IP di Dontnod, gli sviluppatori di Remember Me e Life is Strange. Anche in questo caso non abbiamo visto granché dal punto di vista quantitativo, ma da quello qualitativo siamo soddisfatti. All’E3 2018 sono stati mostrati giochi più famosi di questo Twin Mirror e allora perché inserire lui? Proprio perché in pochi lo considerano.

Il primo impatto che abbiamo avuto è stato molto positivo. L’atmosfera ricorda un po’ Alan Wake e un po’ la serie tv cult Twin Peaks. Ora mettete un gioco, con delle sfumature mistiche e con meccaniche investigative, che si ispira al capolavoro di David Lynch nelle mani degli sviluppatori di Life is Strange. Potete ben capire perché ci sentiamo in dovere di inserire Twin Mirror tra i migliori annunci dell’E3 2018.

 

Michele Longobardi

 

 

Michele Longobardi

Appassionato di videogiochi da circa venti anni. Il suo obiettivo principale nella vita è vivere avventure fantastiche e fuori dal comune... senza uscire di casa sarebbe meglio. I videogiochi gli vengono così in aiuto. La vita reale è per lui troppo sopravvalutata.

Commenti