Grosso Guaio a Chinatown: John Carpenter contro il sequel con The Rock

John Carpenter, artefice di cult indiscussi della storia del cinema quali Halloween – La notte delle streghe e La cosa, esprime tutto il suo disappunto riguardo la produzione in atto del seguito di un altro suo film storico, Grosso Guaio a Chinatown

È passato più di un mese da quando è stato annunciato che Grosso guaio a Chinatown con protagonista The Rock non sarà un remake ma un sequel.

Gli addetti ai lavori del nuovo progetto, che continuerà dunque la storia dell’intramontabile cult di John Carpenter, hanno infatti scartato l’idea di un remake, dimostrando grande rispetto per il lavoro del regista di Halloween – La notte delle streghe e di tanti altri grandi successi cinematografici:

La nostra idea non è quella di un remake di Grosso guaio a Chinatown. Non puoi girare un remake di un classico così importante, dunque stiamo progettando di continuare la storia.

Sembra però che Carpenter non abbia comunque preso bene l’idea di un sequel di Grosso guaio a Chinatown, palesando tutto il suo disappunto in una recente intervista rilasciata a CinemaBlend:

Vogliono fare un film con Dwayne Johnson. È quello che vogliono. Quindi hanno semplicemente scelto quel titolo [Grosso guaio a Chinatown]. Non gliene frega niente di me e del mio film. Quel film non è stato un successo.

Dunque il nostro John si è mostrato a dir poco infastidito all’idea di vedere un seguito del suo film, facendo intendere anche di non avere nulla a che fare col nuovo progetto. Specifica inoltre che, a suo parere, gli addetti ai lavori del sequel si saranno “sentiti in diritto” di girarlo probabilmente perché, nonostante oggi Grosso guaio a Chinatown sia un cult indiscusso, all’epoca in cui venne rilasciato in sala fu un fiasco al botteghino.

Considerando poi che i remake di alcuni film di Carpenter non si sono rivelati il massimo dal punto di vista qualitativo (vedi The Fog – Nebbia assassina del 2005 e Assault on Precinct 13 dello stesso anno, rispettivamente remake di Fog del 1980 e Distretto 13 – Le brigate della morte del 1976), è comprensibile la preoccupazione del regista quando si parla di un nuovo progetto ispirato a un suo cult.

La prima volta in cui il nome di The Rock è stato accostato a Grosso guaio a Chinatown risale al 2015, e a tal proposito gli addetti ai lavori hanno specificato che non sarà lui a vestire i panni di Jack Burton, lasciando dunque spazio a un possibile ritorno del leggendario Kurt Russell nel ruolo.

È difficile però stabilire quando esattamente Johnson comincerà a lavorare al sequel di Grosso guaio a Chinatown, considerando che l’attore ha in cantiere numerosi progetti, dallo spin-off della saga di Fast and Furious Hobbs and Shaw al seguito del recente Jumanji – Benvenuti nella giungla, fino ad arrivare a John Henry & The Statesmen e tanti altri lungometraggi che lo vedono attualmente coinvolto.

 

 

 

Fonte: MondoFox

Commenti