Gabriele Dell’Otto, tra supereroi e Divina Commedia

Durante l’edizione primaverile di Romics 2019 abbiamo avuto il grande piacere di scambiare quattro chiacchiere con Gabriele Dell’Otto, che ci ha parlato del suo grande amore verso i supereroi e del suo nuovo progetto riguardante la Divina Commedia

intervista a gabriele dell'otto

Incontrare un grande artista come Gabriele Dell’Otto è sempre emozionante. Si tratta di uno dei più importanti illustratori del nostro tempo, la cui arte è divisa equamente tra Marvel e DC Comics, cosa che non può che far piacere i fan del mondo dei comics, che possono così vederlo all’opera sui principali personaggi delle due case editrici. 

In occasione dell’edizione primaverile di Romics 2019 abbiamo incontrato Gabriele, che oltre ad aver presentato in anteprima il suo nuovo portfolio Gotham Crimes, dedicato ai più grandi nemici del Cavaliere Oscuro (ne abbiamo parlato qui), è stato protagonista con le sue opere della mostra dedicata agli 80 anni di Batman

Ma – come ci ha svelato durante la nostra chiacchierata – oltre ai supereroi ultimamente nella sua vita c’è persino la Divina Commedia. Se volete saperne di più, non vi resta che cliccare “play” e godervi questa intervista con uno dei migliori illustratori italiani di sempre.

Gabriele Dell’Otto (Roma, 20 dicembre 1973) ha realizzato, nel corso della sua quasi ventennale carriera artistica, illustrazioni scientifiche per manuali didattici; copertine e tavole a fumetti per editori italiani (Sergio Bonelli Editore) e internazionali (Marvel Comics, DC Comics); copertine di libri (Estrella di Ermanno Detti e La staordinaria vita di Tell Jordan di Francesco Sicheri); riviste (Wizard, ESPN Magazine) e videogiochi (Activision).

Ha realizzato le illustrazioni per Il Calendario dell’Arma dei Carabinieri (2002, 2003) e omaggiato le favole più amate (Tales, 2007; e Oz, 2013), ha raccontato i grandi classici greci (Titans, 2008) e il mito di Ulisse (Ulysses, 2008). Ha realizzando le illustrazioni del primo cantico della Divina Commedia di Dante Alighieri (Inferno, 2014) a cui seguiranno i successivi a corollario di una nuova edizione del capolavoro dantesco.

Molte delle illustrazioni realizzate in questi anni sono state raccolte in preziosi e ormai rarissimi art book (Marvel Vision, The Marvel Art of Gabriele Dell’Otto) o nei portfolio curati dall’Ottava Legio, il fan club ufficiale di Gabriele Dell’Otto, che da dieci anni sostiene e collabora attivamente alla diffusione e valorizzazione della eterogenea produzione dell’artista, curando la pubblicazione di stampe e portafolio quali Cyborg 2009, Villains 2010, XXL 2011, Dark Side 2012, Wide Vision 2013, Galavy 2014, Star Wars 2015.

Commenti