Focus – Terry Brooks e il suo Shannara: scopriamo la prima trilogia

copertina shannara

Se siete dei fan de “Il Signore degli Anelli” o più in generale del Fantasy, non potete non conoscere Terry Brooks. Questo autore americano ha iniziato la sua avventura nel 1977 con la prima opera, “La Spada di Shannara”, che narra le avventure di due fratelli nella lotta contro il Male. Certo, la prima volta che si legge, il richiamo a Tolkien e alla sua opera più famosa è chiara e lampante: la lotta tra Bene e Male, la ricerca di un talismano… e poi i personaggi: elfi, troll, gnomi. Insomma tutto fa immaginare a un plagio ben fatto. Ma è qui che comincia il bello: Terry Brooks ambienta i suoi romanzi nel futuro, un futuro post apocalittico, dove magia e tecnologia si fondono insieme.

spadaLe avventure sono ambientate in un mondo trasformato da  enormi eventi bellici che prendono il nome di Grandi Guerre e che vengono poste ipoteticamente a metà del 21esimo secolo… sono dunque molto vicine! Lo stravolgimento del mondo e della natura umana (e non) permettono ai protagonisti delle avventure di scoprire e riscoprire la magia… oltre alle altre razze. In realtà Gnomi, Nani e Troll non sono altro che uomini trasformati e modificati geneticamente dalle Grandi Guerre. Gli Elfi invece sono una razza a parte, sono più antichi del mondo che conosciamo, risalgono al mondo magico di Faerie, si sono volutamente nascosti agli umani per moltissimo tempo e – cosa da non sottovalutare –  conoscono la magia. Altri personaggi  importanti, se non addirittura indispensabili, nella saga di Shannara sono i Druidi. Il loro Ordine risiede nella Fortezza di Paranor, al centro del mondo conosciuto, ed è costituito da membri di tutte le razze. Ha come scopo quello di conservare, studiare e tramandare la tecnologia e le scienze che sono andate perse con le Grandi Guerre.

Ma il ritorno della magia sta per cambiare di nuovo il mondo che si era creato, portandolo a un nuovo conflitto: la Guerra delle Razze. Questa volta gli uomini decidono di lottare contro le altre razze per ottenerne il predominio, ma vengono sconfitti. Al termine di questo conflitto, i Druidi suddividono il mondo secondo i 4 punti cardinali: a nord i Troll, a sud gli Uomini, ad ovest gli Elfi e adest Nani e Gnomi. Nascono così le Quattro Terre. Tra intrighi, alleanze e battaglie, la lettura scorre veloce… ma per fortuna abbiamo molto da leggere!

pietreI libri dedicati a Shannara sono moltissimi, per essere precisi ad oggi sono 26, e sono divisi principalmente in trilogie. Quando si decide di cominciare la lettura di un’opera così vasta, si consiglia sempre di seguire l’ordine di uscita dei libri, anche se di fatto non è quello cronologico delle storie raccontate. Quindi, il primo libro da acquistare è il già citato “La Spada di Shannara”, cui seguono “Le Pietre Magiche di Shannara” e  “La Canzone di Shannara”. Qualche anno dopo Brooks ha deciso di aggiungere a questa trilogia un altro libro, un preludio, “Il Primo Re di Shannara”. In questi 3, ops… 4 libri, conosciamo quelli che saranno i nomi dei personaggi che ci accompagneranno per moooolto tempo: il Druido Allanon, i fratelli Ohmsford e la famiglia Elessedil, solo per citarne alcuni. Come già detto all’inizio, il primo libro narra la storia della ricerca di un talismano da utilizzare per sconfiggere il Male che attanaglia la Terra e le sue creature. Se superate lo scoglio della somiglianza con “Il Signore degli Anelli”, vi affezionerete ai personaggi così tanto, che ritrovarli nei libri successivi sarà un vero piacere… e Brooks saprà certamente stupirvi!

canzone 2Il secondo volume, “Le Pietre Magiche di Shannara”, è ambientato circa 50 anni dopo la fine del primo e anche in questo caso i nostri eroi, vecchi e nuovi, sono intenti nella lotta contro il Male. Questa volta il pericolo è molto più vicino e la ricerca del talismano non sarà semplice. Da questo volume è stata tratta anche una serie TV che proprio in questi giorni sta andando in onda (voglio soprassedere sugli stravolgimenti creati per “adattare” la trama ad un pubblico televisivo…). La terza storia, “La Canzone di Shannara” termina la prima trilogia e riparte dalla fine delle Pietre Magiche. Scopriamo un nuovo potere della famiglia Ohmsford… la magia ha mille modi di manifestarsi!

La tetralogia degli Eredi è ambientata circa 3 secoli dopo la Canzone e questa volta a minacciare il mondo conosciuto è la Federazione, dietro cui si nascondono gli Ombrati. I protagonisti di quest’avventura sono i discendenti della famiglia Ohmsford e ad ognuno di loro è stato affidato un compito: ritrovare gli elfi che sono spariti, ripristinare e mantenere l’equilibrio delle Quattro Terre e sconfiggere gli Ombrati. Così si chiude il cerchio di Shannara, ma Brooks ha pensato di aggiungere un prequel: “Il Primo Re di Shannara” dove si torna indietro nel tempo fino a raggiungere la forgiatura della Spada e lo scontro con il Signore degli Inganni. Approfittate delle vacanze per iniziare una nuova meravigliosa saga che vi porterà in uno nuovo mondo (o forse no?) e vi accompagnerà per un bel po’ di tempo!

Grianne

Prima di svelarvi le altre trilogie vi lascio iniziare il vostro viaggio…

Commenti