Chobin, il principe stellare – La favola moderna di Shotaro Ishinomori

Chobin, principe stellare è un personaggio irresistibile, a cui siamo davvero molto legati. Vi spieghiamo perché quella di Shotaro Ishinomori è una vera e propria favola moderna

focus chobin il principe stellareA volte interi universi diventano accessibili perché si ha fortuna. Sarà stato il caso; sarà che studiare – oltre che godere appieno – di una biblioteca fatta di celluloide oltre che di carta ha fatto sì che sporadiche rimembranze diventassero la chiave d’accesso a un fiume di informazioni provenienti dal Giappone.

È il caso di Chobin, il principe stellare, un delizioso anime per bambini che conoscono tutti. Vuoi per la sigla saltellante, vuoi perché quel buffo alieno era davvero adorabile. Dietro un’animazione volutamente semplice e fruibile per i più piccoli, si cela il nome del Maestro Shotaro Ishinomori (1938-1998). Mangaka la cui fama in patria è paragonabile solo a quella di Osamu Tezuka, cui ha fatto da assistente il Maestro Go Nagai, padre glorioso di nove ragazzi tramutati in cyborg che lotteranno contro la Black Ghost. E ce n’è per tutti i gusti con Ishinomori. Da Ryu il ragazzo delle caverne a Kamen Rider ed Hela Supergirl. Chi ha dato i natali a Chobin fu per i suoi connazionali, e per gli appassionati, una stella del firmamento, talmente luminosa da entrare nel Guinness dei Primati, come autore di fumetti, per il maggior numero di tavole pubblicate: 128.000.

Di Chobin, il principe stellare, Ishinomori ideò quattordici capitoli e ogni episodio non superava le quattro pagine. In totale, la serie contava su appena 56 pagine totali. Era il 1974 e contemporaneamente la TBS trasmetteva l’anime. Ventisei episodi che raccontavano la storia di un buffo principe stellare, tutto voce e piedi, che attendeva di ricongiungersi alla madre a dispetto del malvagio lord Brunga.

Pubblicato in Italia da Ronin Manga (unica raccolta esistente sul mercato internazionale) , etichetta di Kappa Edizioni, Chobin è prima di un anime, un manga che merita assolutamente di essere recuperato e gelosamente custodito. E a dar sostanza al tutto, il volume racchiude anche Satoko del paese dell’arcobaleno e My Friend episodi brevi scritti dal Maestro Ishinomori rispettivamente nel 1965 e nel 1967. 

Mentre la piccola Ruri e suo nonno stanno osservando il cielo notturno, un corpo celeste globulare precipita proprio sulla loro veranda. Dopo essere esploso come una bolla di sapone, compare un buffo essere incapace di stare fermo.

Inizia così l’avventura di Chobin sulla terra, precipitato da noi dopo la conquista del suo pianeta da parte del tirannico Brunga. Il piccolo Chobin dovrà vedersela con i mostri inviati da Brunga e trovare un modo per sconfiggerlo così da poter liberare la propria mamma tenuta da lui prigioniera.    

Valori universali racchiusi in una favola moderna, un connubio tra fantasy e fantascienza mai tentato prima che di fatto, ne decretò il successo. Chobin è un “bambino” lontanissimo da casa, capriccioso e indisponente. Ben presto si dovrà rendere conto che non potrà far nulla da solo ed avrà bisogno di tutto il supporto possibile di coloro che incontrerà e che diventeranno i suoi veri amici. Nonostante la sua dotazione tecnologica (il braccialetto goccia di stella), Chobin imparerà solo dai rapporti umani a convivere ed accettare gli altri così diversi da lui, a fare squadra e a dare l’avvio alla sua esperienza formativa per poter diventare uno splendido adulto.

Una semplicità disarmante che accompagna la crescita, la lotta per il bene e l’amore per una mamma che non ha mai dimenticato; il rispetto per tutte le specie viventi – non a caso siamo lontani dalla città – fanno di Chobin un racconto breve che mantiene il suo intento allegorico morale dall’inizio alla fine. La prima messa in onda italiana nel 1982 catturò l’attenzione dei bambini che ieri come oggi, nonostante tutto faccia pensare al contrario, hanno bisogno di favole per crescere.

Per quanto la struttura narrativa sia stata adattata allo schermo, più ampia e romanzata e i personaggi acquisiscano un diverso spessore – soprattutto il perfido Brunga diventi decisamente più insidioso – Chobin e il Maestro Ishinomori in genere, meritano di essere letti quanto più possibile per comprendere appieno la portata grandiosa di autori così rappresentativi del fumetto. Nonostante la rapidissima successione degli eventi e una permanenza di soli sei mesi sulla Terra da parte di Chobin, è enorme la capacità dell’Autore di tracciare il percorso della crescita del protagonista.

Da leggere, da vedere, Chobin il principe stellare è una di quelle avventure senza tempo firmata da un Maestro destinata a essere ricordata per ancora molto tempo.

 

 

Abbiamo parlato di:

Chobin, il principe stellare

Autore: Shotaro Ishinomori
Editore: Kappa Edizioni - collana Ronin Manga
Formato: 128 p, b/n, brossurato
Prezzo: € 10,00
Voto: 8

Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Commenti